MotoGp, Crutchlow: "Non sarei qui se non amassi ciò che faccio"

Il pilota britannico della LCR Honda conferma la sua voglia di continuare anche il prossimo anno sebbene il suo futuro sia molto incerto

© Getty Images

ROMA – “Se non amassi ciò che faccio non sarei qui. Non sarei alla ricerca di una moto per la prossima stagione. E invece io la voglio”. Trentacinque anni, da compiere in ottobre, e non sentirli. Cal Crutchlow non molla anzi rilancia nonostante l’inizio di stagione difficile con la Honda LCR.

Situazione complessa

Il pilota britannico sta vivendo una situazione complessa sia nel presente che in ottica futura: la Honda, infatti, lo ha già informato che non gli rinnoverà il contratto e i posti sembrano essere tutti occupati o quasi. Ci sarebbe l’Aprilia ma bisognerà capire sia cosa accadrà con Iannone sia, eventualmente, lottare con un pezzo da novanta come Andrea Dovizioso anche lui probabilmente a caccia di una sella per il 2021.

Crutchlow però è molto motivato nonostante i soli 7 punti in classifica e l’infortunio al polso patito a Jerez: “Posso essere ancora molto veloce, di questo sono certo. Ovviamente ora i risultati non sono dalla mia parte ma non sento delle sensazioni buone: è la prima volta che ciò mi accade” le parole del numero 35 del team di Lucio Cecchinello al sito specializzato Crash.net.

Honda a fatica

Tutta la Honda, in assenza di Marc Marquez, sta faticando: “Cerchiamo tutti di ottenere il massimo dalla moto. Nakagami sta mostrando buon feeling mentre sia Alex (Marquez) che Stefan (Bradl) stanno guidando bene e fornendo dati importanti sperando di poter fare presto un passo in avanti”. La casa giapponese, che ha dominato le ultime stagioni, sembra in difficoltà ma il pilota inglese non molla: “Il motore quest’anno è diverso e stiamo cercando di trovare il giusto feeling anche con la gomma posteriore. Inoltre c’è qualche problema in decelerazione e uscita dalla curva. Oggi ci mancano 4 decimi al giro, che sono un’enormità, ma io non demordo. Dobbiamo solo continuare a lavorare sodo: ho voglia e determinazione sia per me che per la squadra” ha concluso Crutchlow.

Commenti