MotoGp, Dovizioso: "Futuro? Aperto a proposte interessanti, ma non c'è fretta"

Il pilota della Ducati parla a margine di un evento firmato AlphaTauri sia del prossimo futuro che di questa stagione: "Sentirmi dire che sono il favorito mi fa sempre molto piacere"

© Getty Images

ROMA - "Sentirmi dire che sono il favorito mi fa sempre molto piacere, ma mi ritengo uno molto obiettivo e in questo momento faccio fatica a pensarlo. La verità è che non metterei nessun pilota come favorito, quindi..... Davvero, è totalmente una lotta ancora aperta per tanti". Così Andrea Dovizioso commenta la classifica mondiale di MotoGp dove si trova a 3 punti dalla vetta. "Io spero che arriverà il momento di una svolta, il nostro obiettivo è questo - ha detto il pilota della Ducati a un evento firmato AlphaTauri alla terrazza La Rinascente di Milano -, stiamo lavorando per questo. Avremo un test a Misano, che è l'unico test che faremo. Non so se è la condizione e la pista giusta per riuscire a lavorare su certi aspetti e provare a fare uno step in avanti, ma è l'unico che abbiamo. Quindi dobbiamo usarlo bene per provare a capire più cose di quelle che abbiamo capito adesso". Una stagione strana "per tanti motivi. Dove corriamo, in che modo corriamo, è tutto molto più ravvicinato, il disastro Marquez alla prima gara e non avere in pista un campione come lui è diverso e soprattutto queste gomme. Stanno modificando il campionato e a differenza degli anni scorsi, quando conoscevi pro e contro della tua situazione e di quella degli altri, ora arrivi alla gara e può succedere di tutto: Adesso quando non vai bene, rischi di fare undicesimo...", ha proseguito il pilota della Ducati. "

Andrea Dovizioso con il super SUV da 600 cavalli FOTO
Guarda la gallery
Andrea Dovizioso con il super SUV da 600 cavalli FOTO

Il futuro 

E sul futuro: "Melandri dice che potrebbe non essere davvero finita tra me e la Ducati? La realtà è che ci sono tante motivazioni di cui non posso parlare quest'anno... E' normale che questa situazione può condizionarmi, siamo umani. Tutto condiziona. Ma non è il momento di pensare a queste cose e con la mia squadra cerco di concentrarmi per portare a casa il massimo. Per il resto è tanti anni che c'è una situazione di un certo tipo, ma andiamo avanti. Io mi sento forte e voglioso di continuare a giocarmi il campionato. Però sono consapevole che nella MotoGP ci vuole una certa situazione per provare a vincere. In questo momento sono completamente aperto a proposte interessanti perché non ho un'idea di cosa voglio avere o di cosa debba accadere. Si stanno facendo avanti in parecchi, ma vediamo cosa succederà. Adesso abbiamo questa chance, mano a mano che correremo si definirà la cosa. Un anno sabbatico? Nei miei programmi non c'è, sono aperto a proposte interessanti. Che cosa sarà interessante, lo scoprirò quando mi verrà proposto. In questo momento nessuno ha fretta, non c'è una data limite entro cui prendere una decisione. Io ora mi concentro sulle gare". Vincere il titolo 2020 "è un'occasione come lo è stata in passato, semplicemente diversa da altre. Anche se non c'è Marquez, quest'anno è tutto completamente diverso e il motivo sono le gomme. Punto. Non ci sono tanti altri discorsi da fare in questo momento", conclude Dovizioso.

Commenti