GP Portogallo, Morbidelli: "Bello chiudere questa stagione sul podio"

Il pilota della Yamaha Petronas analizza l'annata che lo ha visto vincere tre gare e finire alle spalle di Mir nella classifica mondiale

© Getty Images

PORTIMAO – “È bello chiudere questo meraviglioso campionato con un podio. Abbiamo avuto un po' di sfortuna. Non avevamo tutti gli occhi su di noi ma questo ci ha aiutato: voglio ringraziare il team e la Yamaha, alla fine abbiamo fatto un lavoro magnifico”. Franco Morbidelli parla dopo il terzo posto centrato al Gran Premio del Portogallo che gli ha regalato anche la seconda piazza mondiale.

Stagione fantastica

Il pilota del team Yamaha analizza la gara sul circuito di Portimao: “Sono stato al limite per tutta la gara. All'inizio ho visto che Oliveira era intoccabile oggi quindi ho cercato di spremere tutto il potenziale dalla moto” le parole di Morbidelli a Sky Sport MotoGP. “Miller è rimasto con me ed è riuscito a mettere le sue ruote davanti alle mie nell'ultimo, io non sono riuscito a superarlo ancora. Ora è il momento di riposare e pensare all'anno prossimo”.

Rabbia e concentrazione

Morbido si è poi tolto poi un piccolo sassolino: “Se mi avessero detto che nel 2020 avrei vinto 3 gare probabilmente mi sarei messo a piangere perché è una cosa scioccante. È stata una stagione fantastica per me e non nascondo che a inizio anno mi sentivo la quarta forza di Yamaha. Il semplice fatto di avere una moto diversa dagli altri mi ha fatto sentire un po' meno amato, ma ho concentrato questa rabbia nel lavoro a casa e con la squadra. Questo ha pagato e ci ha fatto fare la differenza" le sue parole.

Il pilota italiano, poi, ha sottolineato il grande rapporto con il proprio capo tecnico: “Con Forcada c’è stato un rapporto particolare; non sono mai stato così contento. Ho avuto la fortuna di lavorare sempre con capo tecnici fantastici, ma quest'anno è andato tutto bene. Ci siamo presi una bella rivincita togliendoci grandi soddisfazioni” ha concluso Morbidelli.

Commenti