MotoGp, Rossi: "Immagini brutte quelle di Dupasquier, ma spero in buone notizie"

Il 'Dottore' è deluso dalla propria qualifica e triste per l'incidente avvenuto in Moto3
MotoGp, Rossi: "Immagini brutte quelle di Dupasquier, ma spero in buone notizie"© ANSA
2 min
TagsMotogpMugellorossi

SCARPERIA - Valentino Rossi chiude la qualifica del Gran Premio d'Italia al diciannovesimo posto, deluso dalla propria prestazione e scioccato da quanto avvenuto in pista poco prima. Anche il 'Dottore' si è espresso sull'incidente avvenuto in Moto3, al giovane pilota svizzero Jason Dupasquier: "Sono Immagini brutte, questo è il modo più pericoloso di farsi male quando si corre in moto. Poi vedere l’elicottero che arriva in pista, che si ferma, che riparte, è tutto molto difficile. Spero solo stia bene e arrivino presto buone notizie. Quando succedono queste cose hai due opzioni: o ti spogli, sali in auto e te ne torni a casa. Oppure ti concentri sul tuo lavoro, vai in pista e cerchi di fare tutto al meglio e al massimo", le parole di Rossi. 

L'analisi di Rossi

Sulla propria qualifica, Rossi conferma le indicazioni negative avute nel venerdì di libere. Sarà costretto a una gara di rimonta domani: "E' stata una giornata difficile - ammette -, non sono stato abbastanza veloce. Ho provato a migliorare il feeling con la moto e il mio passo, ero abbastanza costante ma non abbastanza veloce. Ovviamente si va sempre più forte, Quartararo ha fatto un gran giro, e io stamattina ho fatto il tempo uguale alla pole position del 2018, ma la più grande differenza è che siamo tutti vicinissimi. Negli ultimi anni, l'organizzazione della MotoGp ha lavorato tanto per arrivare a questo risultato perché secondo me le gare di gruppo e le battaglia sono la forza della MotoGp, questo piace alla gente che guarda e che la domenica aspetta la gara". 

Abbonati al Corriere dello Sport

Scegli fra le nostre proposte Plus e Full e leggi su tutti i dispositivi con un unico abbonamento.

Ora ad un prezzo mai visto!

A partire da 4,99

0,99 /mese

Scopri l'offerta

Commenti