MotoGp, Quartararo: "Tuta aperta? Ero da bandiera nera"

Il francese ha ammesso la pericolosità di quanto successo durante la gara di Barcellona
MotoGp, Quartararo: "Tuta aperta? Ero da bandiera nera"© Getty Images
TagsMotogpBarcellonaCatalogna

BARCELLONA - "È difficile ammetterlo, ma guardando indietro è vero, ero da bandiera nera. Mi sono messo in pericolo e considerando anche quanto avvenuto la settimana scorsa sarebbe stata giusta la bandiera nera". Fabio Quartararo, intervistato ai microfoni di Sky Sport dopo i test di Barcellona, ha parlato di quanto successo nel Gran Premio di Catalogna, settimo appuntamento stagionale della MotoGp, in cui ha gareggiato per diversi giri con la tuta aperta davanti, venendo poi penalizzato di 3 secondi. 

La risposta a Stoner

Quartararo ha poi risposto a Casey Stoner, che nella giornata di domenica aveva affermato che la situazione di Quartararo fosse evidentemente da bandiera nera: "Lui è a casa e gli piace pescare - ha replicato il francese -. Se fosse successo a lui dieci anni fa non avrebbe detto nulla. Non voglio fare commenti su qualcuno in particolare, ma questo weekend ho visto come sono fatte veramente certe persone".

Corriere dello Sport in abbonamento

Insieme per passione, scegli come

Abbonati all'edizione digitale del giornale. Partite, storie, approfondimenti, interviste, commenti, rubriche, classifiche, tabellini, formazioni, anteprime.

Sempre con te, come vuoi

Edizione digitale
Edizione digitale

Commenti