MotoGp, Vinales: "Devo cambiare stile in ingresso curva"

Il pilota spagnolo ha commentato l'esordio con Aprilia al Gran Premio di Aragon
MotoGp, Vinales: "Devo cambiare stile in ingresso curva"© Getty Images
TagsMotogpviñalesAprilia

ROMA"A inizio gara se parti indietro, perdi più di un secondo al giro. Ho cercato di concentrarmi sul mio passo. Il ritmo non era male e non ero così lontano dai migliori. Ma per i primi giri della corsa serve capire meglio alcune cose sulla moto, prima di poterla veramente mettere sotto pressione". Queste le parole di Maverick Vinales dopo il Gran Premio di Aragon, tredicesimo appuntamento stagionale della MotoGp. Il pilota spagnolo, diciottesimo all'arrivo, si è detto comunque abbastanza soddisfatto della gara, soprattutto per quanto riguarda i miglioramenti giorno per giorno quando i momenti per salire sulla RS-GP sono stati ancora pochi. "La partenza è stata davvero fantastica, ed ero curioso di capire come sarebbe stata. Ovviamente avevo dei piloti davanti a me e non sapevo quanto potessi rischiare. Ma è andata bene, mi sono sentito bene anche se non conosco abbastanza bene la moto per poterla stressare al limite. Avessi iniziato quattro file più avanti, sarebbe stato diverso".

Le cose da migliorare

"Devo migliorare molto l’ingresso di curva.Sinora ero abituato a farlo in un certo modo, ma oradevo cambiare un po’ il mio stile di guida in questo settore - ha aggiunto Vinales -. Mi manca ancora la fiducia per farlo, ma sicuramente arriverà con il tempo. La trazione era abbastanza buona e anche le gomme hanno tenuto abbastanza bene. Ho potuto spingere sino alla fine ed è positivo. Ci sono delle cose da sistemare, i ragazzi del team dovranno aiutarmi e io stesso dovrò risolverne alcune da solo. Alla fine bisogna essere veloci per oltre 40 minuti, e prima o poi faremo anche questo".

Corriere dello Sport in abbonamento

Insieme per passione, scegli come

Abbonati all'edizione digitale del giornale. Partite, storie, approfondimenti, interviste, commenti, rubriche, classifiche, tabellini, formazioni, anteprime.

Sempre con te, come vuoi

Edizione digitale
Edizione digitale

Commenti