MotoGp, Rossi: "È l'anno dei grandi ritiri". E firma il murales a Valencia

Il Dottore ha parlato dopo il decimo tempo in qualifica a Valencia
MotoGp, Rossi: "È l'anno dei grandi ritiri". E firma il murales a Valencia© Getty Images
2 min

VALENCIA - Sempre meno ore all'ultima gara di Valentino Rossi, che scatterà dalla decima casella nella gara del Gran Premio di Valencia, diciottesimo e ultimo appuntamento stagionale della MotoGp. Il Dottore si prepara alla gara con cui saluterà il Motomondiale dopo 26 stagioni, ma ha voluto dedicare anche un pensiero ad altri importanti sportivi italiani, che come lui lasciano l'attività professionistica quest'anno: "Il motociclismo italiano perde tanto anche con il ritiro di Tony Cairoli, emozionante vedere la sua ultima gara. Non solo io e lui, ma anche atleti come Federica Pellegrini, aspettavano che smettessi io. Cosa mi aspetto dagli altri piloti? Non so cosa aspettarmi da loro ma dico che va bene tutto, possono fare quello che vogliono".

L'inaugurazione del murales

"Grande feeling con la moto, siamo riusciti ad ottenere un gran risultato - ha aggiunto Vale -. Le gomme? Grande cambiamento negli ultimi anni. Io mi trovavo bene con le Bridgestone e meno con le Michelin che sono più morbide e il fatto di essere un pilota alto non ha aiutato. Ci tengo a fare bene anche perché il momento è particolarmente emozionante". Rossi ha poi presenziato all'inaugurazione di un gigantesco murales dedicatogli in occasione dell'ultima gara. "Sono venuto bene, sembro anche più giovane" - ha commentato il Dottore ai microfoni di Sky Sport.

Abbonati al Corriere dello Sport

Scegli fra le nostre proposte Plus e Full e leggi su tutti i dispositivi con un unico abbonamento.

Ora ad un prezzo mai visto!

A partire da 4,99

0,99 /mese

Scopri l'offerta

Commenti