MotoGp, agente Quartararo: "Da Yamaha ci aspettavamo più sviluppi"

Eric Mahe conferma l'interessamento della Suzuki: "Anche Suppo ha detto che Quartararo è un profilo interessante"
MotoGp, agente Quartararo: "Da Yamaha ci aspettavamo più sviluppi"© Getty Images
5 min
TagsMotogpquartararoyamaha

ROMA - Fabio Quartararo non ha raccolto quanto sperato in questo avvio di MotoGp. Il campione del mondo in carica ha faticato con la sua Yamaha M1 e questo gli ha fruttato solo un nono posto in Losail, alle spalle di Johann Zarco. Il francese ha evidenziato le difficoltà nel Gran Premio dei Qatar, che il suo agente, Eric Mahe, sottolinea in un'intervista a "Canal+": "Per motivi che non posso rivelare, lo sviluppo tecnico della moto non sembra promettente come ci aspettavamo". Una condizione che, se protratta lungo tutto il 2022, potrebbe influenzare il futuro di Quartararo.

Le parole di Mahe

Non è una novità, infatti, che la Suzuki stia guardando proprio a Fabio Quartararo per sostituire nel 2023 uno tra Joan Mir o Alex Rins. Un interessamento che viene confermato anche dallo stesso Mahe: "Stiamo già guardando al 2023 e cosa si può fare dal punto di vista tecnico. Al momento non c'è fretta. Ma, come ha detto Livio (Suppo, team manager Suzuki, ndr), Fabio ha un profilo interessante. È importante capire cosa accadrà alla Yamaha in futuro. Una volta capito questo, inizieremo a pensare al futuro", ha concluso il manager francese. 

Abbonati al Corriere dello Sport

Scegli fra le nostre proposte Plus e Full e leggi su tutti i dispositivi con un unico abbonamento.

Ora ad un prezzo mai visto!

A partire da 4,99

0,99 /mese

Scopri l'offerta

Commenti