MotoGp, Aleix Espargaro: "Mi sento mezzo italiano. Non realizzo cosa stiamo facendo"

Il pilota di Aprilia terzo a Jerez: "Quello che stiamo facendo è bellissimo"
MotoGp, Aleix Espargaro: "Mi sento mezzo italiano. Non realizzo cosa stiamo facendo"© Alessandro Giberti Ph
2 min
TagsMotogpSpagnajerez

JEREZ DE LA FRONTERA"Sono molto contento, a livello mentale è stata una gara molto difficile. Ero più veloce di Miller e Marquez ma non riuscivo a superarli. Non c'era spazio per superare Marc in frenata. Oggi dovevo soltanto aspettare un loro errore. Quando Jack ha frenato in anticipo e Marc ha perso l'anteriore era il mio momento". Queste le parole di Aleix Espargaro dopo il terzo posto nel Gran Premio di Spagna, sesto appuntamento stagionale della MotoGp che ha visto trionfare Pecco Bagnaia. Il pilota di Aprilia ha chiuso al terzo posto dopo aver vinto il duello con Marc Marquez e Jack Miller"Abbiamo la velocità - ha aggiunto -. Congratulazioni a Pecco e Ducati, però siamo lì, siamo secondi in campionato".

Sui risultati di Aprilia

Espargaro è poi tornato ai microfoni di Sky Sport per commentare la gara: "Miller e Marquez? Due piloti cattivi, fortissimi. Ero nervoso perché non riuscivo a superarli. Dopo averli superati ho girato fortissimo nel finale. Non so se fosse un ritmo per la vittoria, ma ho girato veramente forte. Mi sento quasi mezzo italiano, è bellissimo quello che stiamo facendo. Non mi sto ancora rendendo conto di quello che stiamo facendo, ma è reale".


Abbonati al Corriere dello Sport

Scegli fra le nostre proposte Plus e Full e leggi su tutti i dispositivi con un unico abbonamento.

Ora ad un prezzo mai visto!

A partire da 4,99

0,99 /mese

Scopri l'offerta

Commenti