MotoGp, Nieto: "Hanno paura della Ducati e questo ci piace"

Il team manager della Pramac parla delle innovazioni della scuderia italiana: "Se si lamentano vuol dire che stiamo facendo bene"
MotoGp, Nieto: "Hanno paura della Ducati e questo ci piace"© EPA
2 min
TagsMotogpnietopramac

ROMA - La Ducati è una delle scuderie più innovative della MotoGp. La casa di Borgo Panigale ha di recente introdotto la novità dell'abbassatore anteriore in movimento, idea accolta con scetticismo dal paddock e bocciata dalla FIM. Il team manager della Pramac (team motorizzato Ducati), Fonsi Nieto, si è espresso così a tal proposito in un'intervista concessa al quotidiano spagnolo "AS": "Gli altri costruttori hanno paura della Ducati. Ultimamente succede sempre. In commissione ci sono state lamentele per le nostre innovazioni. In queste situazioni, tutti si lamentano sempre della Ducati".

Le parole di Nieto

La questione però non sembra infastidire Nieto. Al contrario: "Ad essere sinceri questo mi dà la carica, perché significa che le cose stanno andando bene". E il manager spagnolo porta questo esempio: "In questo momento, se la pressione delle gomme è bassa non possono darti alcuna sanzione. A Jerez c’erano due Ducati con le gomme al di sotto della pressione consigliata, quelle di Bagnaia e Martin. Ma non è prevista nessuna squalifica. In Portogallo e in Indonesia sotto la pioggia, c’erano più di dieci moto con la pressione più bassa. Ci sono gare in cui l’ha fatto metà griglia, ma sembra che quando lo fa Ducati si debba criticare. Ma a noi, a me, a Gigi (Dall'Igna, direttore generale Ducati, ndr), dà nessun fastidio. Al contrario, siamo elettrizzati dal fatto che l'intero paddock sia consapevole di noi", ha concluso Nieto.

Abbonati al Corriere dello Sport

Scegli fra le nostre proposte Plus e Full e leggi su tutti i dispositivi con un unico abbonamento.

Ora ad un prezzo mai visto!

A partire da 4,99

0,99 /mese

Scopri l'offerta

Commenti