Dovizioso: "Dopo la MotoGp mi godrò la vita e farò motocross"

Il pilota Yamaha RNF non vuole intraprendere altre attività agonistiche dopo il suo ritiro
Dovizioso: "Dopo la MotoGp mi godrò la vita e farò motocross"© LAPRESSE
2 min
TagsMotogpdoviziosoyamaha

ROMA - Andrea Dovizioso ieri era a Misano per seguire la Superbike. Il pilota di MotoGp per la Yamaha RNF, giunto ai suoi 36 anni, non ha progetti futuri sulle derivate di serie e dalle sue parole, raccolte da "corsedimoto.com" si prospetta anzi un periodo di relax dopo il ritiro: "Forse mi godrò la vita, farò motocross e altre cose che ho in mente". Insieme al pilota di Forlì, a seguire la SBK c'erano anche Valentino Rossi, Pecco Bagnaia, Marco Bezzecchi, Luca Marini, Max Biaggi e Fabio Di Giannantonio: "Sono venuto qui con gli amici, amo ogni tipo di corsa a due ruote. Faccio il tifo per la Yamaha, ma anche per il mio amico Michael Rinaldi".

Le parole di Dovizioso

La Superbike non fa parte dei suoi pensieri, ma Dovizioso ha le idee molto chiare su chi siano i più forti: "Alvaro (Bautista, ndr) lo conosco bene. Non solo è veloce, ma sa gestire ben. Siccome è leggero, la sua moto accelera che è una meraviglia. Così la gomma posteriore è poco stressata e riesce ad averne anche a fine gara". Dovizioso poi parla anche di Toprak Razgatlioglu, campione in SBK: "È un po’ matto. Il suo stile di guida è unico. Frena molto tardi, molto più tardi di Rea. Guardarlo è semplicemente divertente perché continua a provarci e non si arrende. All’ultima curva è sempre molto aggressivo".


Abbonati al Corriere dello Sport

Scegli fra le nostre proposte Plus e Full e leggi su tutti i dispositivi con un unico abbonamento.

Ora ad un prezzo mai visto!

A partire da 4,99

0,99 /mese

Scopri l'offerta

Commenti