MotoGp, Espargaro: "Honda, bisogna rischiare di più"

Il pilota di Granollers sprona l'Ala Dorata: "Reagiamo troppo lentamente, questa non è la stessa moto di inizio stagione"
MotoGp, Espargaro: "Honda, bisogna rischiare di più"© Alessandro Giberti Ph
2 min
TagsMotogphondaespargaro

ROMA - Buio pesto per la Honda in MotoGp. La blasonata scuderia giapponese, complice anche la lungodegenza di Marc Marquez, non riesce ad esprimersi a un livello alto in questa stagione. Pol Espargaro, pilota dell'Ala Dorata dall'anno scorso, cerca dalle colonne del "Mundo Deportivo" di fare il punto sulla situazione, partendo da un dato di fatto: "La moto di inizio stagione e quella attuale non sono la stessa cosa. Nella preseason non ho avuto una caduta e quando rimedi tante cadute anche quando sei lento qualcosa non funziona. È evidente. Ora bisogna rischiare di più senza la paura di sbagliare".

L'analisi di Espargaro

Alla base però dei problemi della Honda secondo Espargaro ci sarebbe una componente "umana": "Siamo rimasti scioccati quando le cose sono iniziate ad andare male. Il problema più grande è la nostra velocità di reazione. Siamo molto lenti. Abbiamo problemi, li abbiamo localizzati, ma non siamo in grado di testare nuovi elementi. Dal Qatar abbiamo provato un telaio diverso, molto simile a quello che avevamo, e lo stesso vale per un forcellone. Tutto qui". Infine un appello ai propri tecnici, considerati troppo prudenti: "Non stiamo testando nulla per migliorare. Penso che non debbano avere paura di sbagliare. La sicurezza è una priorità, non vogliono testare nulla che possa mettere a rischio la sicurezza del pilota. Lo apprezzo molto, ma ora bisogna rischiare".

Abbonati al Corriere dello Sport

Scegli fra le nostre proposte Plus e Full e leggi su tutti i dispositivi con un unico abbonamento.

Ora ad un prezzo mai visto!

A partire da 4,99

0,99 /mese

Scopri l'offerta

Commenti