MotoGp: Bastianini vince ad Aragon davanti a Bagnaia, Quartararo out

Il francese subito fuori per una caduta, Pecco è secondo ma ora è vicinissimo
MotoGp: Bastianini vince ad Aragon davanti a Bagnaia, Quartararo out© EPA
2 min

ALCANIZ - Ora il Mondiale è davvero riaperto. Enea bastianini trionfa nel Gran Premio di Aragon, quindicesimo appuntamento stagionale della MotoGp, mentre Fabio Quartararo è messo fuori gioco da una caduta dopo apprena un giro. Pecco Bagnaia, secondo dietro a Bastianini, è così a dieci lunghezze dal leader di classifica. Sul podio sale anche Aleix Espargaro, anche lui in grado di sognare ancora il sogno titolo. Quarto posto per Brad Binder davanti a Jack Miller e Jorge Martin. Nel primo giro fuori anche Marc Marquez, al primo Gp dopo oltre tre mesi, e Takaaki Nakagami.

La cronaca

Partenza da brividi, con un primo giro che vede cadere prima Quartararo e successivamente Nakagami. Nel mentre anche Marquez è coinvolto nei due episodi, ed è costretto al ritiro dopo i problemi causati dal contatto con alcuni pezzi delle due moto cadute. Intanto davanti Bagnaia mantiene il comando della gara e prova una mini-fuga, inseguito da Miller e Bastianini. L'australiano, però, crolla in quinta posizione e dietro al torinese rimane solo il suo futuro compagno di squadra. Nel finale il riminese è perfetto e riesce, a differenza delle ultime gare, a mettersi alle spalle Pecco trionfando per la quarta volta in classe regina.

L'ordine di arrivo

  1. Bastianini
  2. Bagnaia
  3. Aleix Espargaro
  4. Binder
  5. Miller
  6. Martin
  7. Marini
  8. Zarco
  9. Rins
  10. Bezzecchi
  11. Oliveira
  12. Alex Marquez
  13. Vinales
  14. Crutchlow
  15. Pol Espargaro
  16. Gardner
  17. Morbidelli
  18. Binder
  19. Di Giannantonio
  20. Fernandez

OUT

Marc Marquez
Fabio Quartararo
Takaaki Nakagami


Abbonati al Corriere dello Sport

Scegli fra le nostre proposte Plus e Full e leggi su tutti i dispositivi con un unico abbonamento.

Ora ad un prezzo mai visto!

A partire da 4,99

0,99 /mese

Scopri l'offerta

Commenti