MotoGP Thailandia, Martin e il rischio su Marini: "Volevo stare davanti"

Vittoria con margine per lo spagnolo, che ha però vissuto un momento chiave al via: l'analisi di Jorge
MotoGP Thailandia, Martin e il rischio su Marini: "Volevo stare davanti"© EPA
2 min

BURIRAM - "Luca (Marini) è stato tranquillo alla prima curva, io invece ho rischiato, sono stato aggressivo perché volevo avere quella posizione, visto che so di fare la differenza nei primi due giri. Era importante essere primo, altrimenti sarebbe stato difficile vincere". Così Jorge Martin comincia l'analisi della Sprint del Gran Premio della Thailandia, che lo ha visto cogliere un'importante vittoria, avvicinandosi nuovamente al primo posto di Francesco Bagnaia in classifica. Un primo posto non scontato, passato da diverse difficoltà, a partire da quello scatto non perfetto dalla prima casella, e complicato poi dalla gestione del degrado: "Non è stato facile vincere: ho fatto fatica a metà gara con il grip sulla posteriore, ma me l’aspettavo", ha infatti aggiunto nel suo racconto a Sky Sport.

Il racconto di Martin

"Alla fine, la Sprint la usiamo per capire per la domenica, e anche se ho risparmiato un po’ le gomme all’inizio, sono arrivato alla fine che ero al limite. Vediamo domani, ma sarà difficile correre con la media. Penso che ci siano due piloti che domani saranno molto forti, sarà una bella lotta"., ha concluso il classe '98, che dovrà certamente fare più attenzione alle gomme rispetto alla scorsa settimana in Australia, dopo in mezzo giro è passato da primo a quinto a causa degli pneumatici a dir poco finiti.


© RIPRODUZIONE RISERVATA

Commenti