Bagnaia, che spavento in Qatar! “L’incrocio con Di Giannantonio? Orribile”

Pecco racconta l'episodio che ha rischiato di rovinare la gara dei due italiani negli ultimi giri
2 min

LOSAIL - La gara del Gran Premio del Qatar ha sorriso a Francesco Bagnaia, che con il suo secondo posto ha allungato notevolmente in classifica su Jorge Martin (decimo), ma è stata segnata anche da un grande spavento: nel finale, infatti, il torinese che insegue il suo secondo titolo in MotoGP è stato protagonista di un incrocio pericolosissimo con Fabio Di Giannantonio, fortunatamente risoltosi senza conseguenze. Ai microfoni di Sky Sport, Bagnaia ha commentato: "Quell’incrocio negli ultimi due giri è stato traumatico. Non mi aspettavo di essere risucchiato così tanto dalla scia. Quando succede, perdi carico sulle ali e, invece di frenare, acceleri: è stato orribile, mi sono spaventato. Sono riuscito a mettere un po’ la moto di traverso e il carico non era tutto sul davanti, e quello mi ha salvato, siamo stati fortunati".

Bagnaia e le difficoltà di Martin

Pecco è stato poi interrogato sulle difficoltà di Martin, palesemente a disagio con la gomma come è successo proprio ieri al centauro italiano. "È molto difficile trarre delle conclusioni. Qui avevamo una gomma abbastanza particolare, che non usiamo spesso ma che ha funzionato molto bene fin dal venerdì. Ieri non ha funzionato, mentre oggi ha semplicemente fatto quello che mi sarei aspettato nella Sprint - ha spiegato Bagnaia -. In ogni caso siamo stati bravi, perché potevamo farci influenzare dalla situazione di ieri; invece, nel warm up abbiamo provato qualcosa di diverso ma siamo tornati indietro, perché il problema non era stata la moto".


© RIPRODUZIONE RISERVATA

Commenti