Corriere dello Sport

SBK

Vedi Tutte
SBK

Red Bull mette le “ali” alla nuova Honda e punta al titolo con Hayden e Bradl

Red Bull mette le “ali” alla nuova Honda e punta al titolo con Hayden e Bradl

Nomi importanti al box, moto nuova (la CBR rinnovata nel motore e nell'elettronica) e un partner di livello mondiale per il Team Honda Superbike. Che ora ha tutto per tornare a puntare in alto

Sullo stesso argomento

dal nostro inviato Federico Porrozzi

mercoledì 8 febbraio 2017 12:05

Dopo aver fatto il suo ingresso da protagonista nelle monoposto e nella MotoGP, il marchio Red Bull arriva anche in Superbike e lo fa debuttando come partner di Honda. Proprio nel “santuario” dei veicoli dell’azienda di energy drink, l’hangar 7 dell’aeroporto di Salisburgo, è stata svelata la livrea per la stagione 2017.

PILOTI AL TOP - Sono stati Nicky Hayden, al secondo anno in Superbike (e con la stessa struttura) e il nuovo arrivato dalla MotoGP, Stefan Bradl a togliere il velo alla nuova Honda CBR1000RR Fireblade, completamente rinnovata quest’anno per andare all’attacco del titolo mondiale contro le due Case assolute protagoniste degli ultimi anni, ovvero Kawasaki e Ducati. “Non so se riusciremo a lottare per il mondiale già da quest’anno ma il mio obiettivo è centrare il titolo anche qui dopo quello della MotoGP - dice l’americano -  ciò che conta, per adesso, sarà essere con i più forti. Vedere i soliti due o tre nomi là davanti (Rea, Sykes e Davies, n.d.r.), nelle ultime stagioni, è stato noioso per i tifosi. Quest’anno il livello dei piloti si alzerà e sarà importante vedere belle sfide e qualche moto in più lottare per la vittoria”.

DEBUTTANTE AMBIZIOSO - A fargli compagnia ci sarà il giovane tedesco, figlio d’arte di Helmut, che ha già le idee chiare sul suo (prossimo) futuro. “Non voglio guardare troppo avanti e per ora non vedo il mio ritorno in MotoGP - dice Bradl - ho ricevuto proposte per rimanere ma sinceramente erano tutti progetti che avevano come obiettivo massimo l’ingresso nella top ten. E invece io voglio tornare davanti, sul podio e voglio farlo il più velocemente possibile. Per questo motivo ho accettato la proposta della Honda”.

Articoli correlati

Commenti