Sbk, Aprilia in gara a Jerez con una wild card

La moto di Noale sarà di scena, dopo due anni di assenza dalla categoria, nel secondo round iridato della stagione con il francese Ponsson alla guida

© LaPresse

NOALE – A fine luglio, a Jerez de La Frontera, riprenderà la corsa del Mondiale Superbike che, finora, ha disputato un solo round, in Australia. In occasione del Gran Premio iberico, l’Aprilia, a distanza di due anni, tornerà in pista grazie a una wild card. La Casa italiana sarà così al fianco di BMW, Ducati, Honda, Kawasaki e Yamaha sulla griglia di partenza.

Ponsson in sella alla RSV4 1000

La casa di Noale, nella categoria, ha centrato 52 vittorie, quattro titoli costruttori e tre piloti. Ovviamente la gran parte di questi successi portano la firma di Max Biaggi: il pilota romano ha centrato la corona iridata nel 2010 e nel 2012 mentre nel 2013 è stato Sylvain Guintoli a mettere tutti in riga. Le ultime vittorie, per l’Aprilia, risalgono al 2015 quando Leon Haslam e Jordi Torres conquistarono Gara 1 e Gara 2 in Qatar, quindici anni dopo il primo successo firmato Troy Corser a Phillip Island.

A Jerez l’Aprilia scenderà in pista con la RSV4 1000 guidata dal francese Christophe Ponsson che prenderà parte all’appuntamento di Jerez come wildcard. Il francese, che non corre in SBK dal 2015, ha corso 26 gran premi nella categoria e vuole sfruttare al meglio l’occasione.

Ponsson ha dichiarato: “Sono molto felice quest’anno di far parte del paddock del WorldSBK insieme ad Aprilia. Per me è una grande opportunità correre con una squadra come questa. La moto italiana ha una storia incredibile nel motociclismo ed è bellissimo poter gareggiare nel WorldSBK in sella alla RSV4. Il circuito di Jerez mi piace tantissimo e sono sicuro che sia la pista migliore per me per iniziare questa stagione. Grazie ad Aprilia e al team per avermi dato questa opportunità”.

Commenti