Roma, attivisti bloccano il GRA ma gli automobilisti li spostano con la forza

Gli ambientalisti della campagna Ultima Generazione hanno protestato sul Raccordo contro il gas e il carbone, venendo però assaliti da alcuni conducenti visibilmente arrabbiati
Roma, attivisti bloccano il GRA ma gli automobilisti li spostano con la forza
2 min
TagsRomaultima generazioneProtesta

Le proteste messe in atto per i problemi ambientali continuano, nonostante il cambiamento climatico sia un problema sempre più importante su cui dover fare i conti. Per farsi sentire e sperare in un miglioramento a livello planetario sono in campo gli ambientalisti, che non smettono mai di far arrivare la propria voce ovunque.

Per questo motivo per le strade di Roma sono tornati gli attivisti di Extinction Rebellion, per la loro campagna Ultima Generazione. Hanno scelto di bloccare il Raccordo, una delle strade principali e più trafficate della città, creando disagi, nervosismo e panico. Alcuni automobilisti, visibilmente furiosi, sono scesi dai propri veicoli per invitarli, con toni aggressivi, a spostarsi dalla strada. Ma senza alcun successo.

Roma, furia automobilisti bloccati sul Raccordo dagli attivisti per il clima
Guarda la gallery
Roma, furia automobilisti bloccati sul Raccordo dagli attivisti per il clima

Attivisti presi e spostati di peso

Le immagini parlano da sole. La campagna di Ultima Generazione richiede che ogni nuovo progetto di estrazione di combustibili fossili non sia messo in atto e che non sia fatta la riattivazione di centrali a carbone, a favore dell’attivazione di 20GW di eolico e solare. Nonostante la protesta si fondi su una tematica importante, gli automobilisti hanno perso il controllo. Il traffico è aumentato, la pazienza, invece, si è andata perdendo immediatamente.

Un ragazzo alla guida di un camion è sceso invitando l’ambientalista seduto sulla strada a spostarsi dalla strada. Non ascoltandolo, l’ha preso per il braccio trascinandolo sul ciglio della strada, per poi risalire sul mezzo e quasi andargli addosso. Stesso trattamento lo ha ricevuto una delle attiviste da un altro signore che, aggressivamente, l’ha presa di peso quasi buttandola come fosse un sacco, al lato della strada. La rabbia di chi deve andare a lavorare e lo urla però non smuove gli attivisti che hanno continuato a riposizionarsi sulla strada. La protesta si è conclusa con l’intervento della Polizia, dei Carabinieri e della Digos, portando i manifestanti in questura.

Roma, venerdì 17 giugno sciopero mezzi pubblici


Abbonati a Corriere dello sport

Scegli fra le nostre proposte Plus e Full e leggi su tutti i dispositivi con un unico abbonamento.

Ora ad un prezzo mai visto!

A partire da 4,99

0,99 /mese

Scopri l'offerta

Commenti