Challenge Time
0

Con Mazda Active Driving Display si riduce la distrazione alla guida

Incrementa la sicurezza pro-attiva e si rivela utilissima sopratutto in città. Vi raccontiamo come funziona questa tecnologia e la nostra esperienza d’uso

Con Mazda Active Driving Display si riduce la distrazione alla guida

Oltre a investire su raffinati sistemi, che hanno permesso sia alla Mazda3 che alla CX-30 risultati notevoli nei test Euro NCAP, la Casa giapponese punta da sempre in maniera importante sul concetto di sicurezza pro-attiva, che ponendo il pilota al centro - attraverso una perfetta interfaccia uomo-macchina, capace di ottimizzare campo visivo e posizione di guida - riesce ad incrementare il senso generale di controllo del mezzo.

UN BELL’AIUTO IN CITTÀ - È soprattutto qui che si fa apprezzare una tecnologia particolarmente interessante, l’Active Driving Display, utilissima per evitare distrazioni alla guida. Davvero preziosa in ambiente urbano, come abbiamo avuto modo di verificare di recente, alla guida di una Mazda3 e di una CX-30 in prova.

COME FUNZIONA - Il sistema proietta direttamente sul parabrezza informazioni come la velocità, i limiti stradali, le impostazioni del cruise control, evitando al guidatore di doversele andare a cercare, con lo sguardo, sulla strumentazione fisica. Un ausilio notevole, soprattutto in situazioni come quelle tipiche del day by day metreopolitano in cui - tra attraversamenti pedonali, traffico, semafori e imprevisti dietro l'angolo - è fondamentale poter prestare la massima attenzione a ciò che accade in strada. Il video qui in basso permette di comprendere in maniera chiara e semplice il funzionamento dell'Active Driving Display.

TUTTO SOTTO CONTROLLO - Grazie all’Active Driving Display, quindi, durante la guida si riducono i rischi da distrazione, con le info proiettate in maniera tale, da non interferire con la visuale ed essere consultabili senza movimenti della testa, o degli occhi, per la massima concentrazione e attenzione all’ambiente circostante. Insomma, si ha sempre tutto sotto controllo. Una di quelle tecnologie apparentemente non determinanti, che solo una volta provate fanno comprendere a pieno la loro importanza. E poi non ci si rinuncia più.

SKYACTIV-X - Le Mazda3 e CX-30 che stiamo guidando in questi giorni, sono dotate dell’innovativo motore Skyactiv-X, unità 2.0 benzina da 180 CV capace di mescolare i benefici di questo genere di propulsione, con quelli tipici di un motore diesel. Trovate i dettagli tecnici e tutti i vantaggi che questo esclusivo sistema Mazda può apportare in termini di prestazioni e consumi, all’interno della prima e della seconda parte del nostro approfondimento dedicato.

Tutte le notizie di Challenge Time

Per approfondire

Caricamento...

Potrebbero interessarti