News motori

Vedi Tutte
News motori

Superfast and Superfurious, parodia a 'benzina' di Fast

Esce il 5 marzo nei cinema la parodia della saga a motore più famosa del cinema, diretta dalla coppia di registi di Epic Movie e 3ciento.  

 

giovedì 19 febbraio 2015 15:32

Tutto ebbe inizio nel '74 se vogliamo. Quando Il geniale Mel Brooks mando in pezzi il genere principe di Hollywood, il sacro western, con Mezzogiorno e mezzo di fuoco. Poi toccò a L'aereo più pazzo del mondo dissacrare, con enorme successo, la quadrilogia catastrofica di Airport e a Balle spaziali buttare sul ridere Star Wars. Da lì non ci si è più fermati e tra una Pallottola spuntata e un Hot Shots nessun film è da considerarsi veramente di successo se non riceve un "comic remake". Tra i migliori esponenti del genere Jason Friedberg and Aaron Seltzer, autori di blockbuster come Epic Movie e 3ciento e che ora, con Superfast & Superfurious, se la prendono con la saga a motore per eccellenza, Fast & Furious, ormai approdata al settimo capitolo. Addio alle tamarrissime Dodge Charger e Toyota Supra o alle supercar da milioni tipo Bugatti Veyron. Qui si vola ben più basso e al Diesel si preferisce la benzina (recita la locandina) e nel film ci sono "Solo party originali": vi presentiamo il trailer italiano (il film uscirà nelle sale il 5 marzo) e una serie di immagini scattate sul set. Nel cast Alex Ashbaugh (The Canyons) a vestire i panni del fu Paul Walker e Dale Pavinski aka Vin Sorento, che poi sarebbe Vin Diesel alias Dominic Toretto.


L'obiettivo era quello di realizzare un film divertente, e il lavoro di ricerca e sviluppo per farlo somigliare ad un film Fast è stato abbastanza lungo. I produttori hanno contattato diversi club automobilistici della California del Sud, insistendo perché offrissero i loro modelli classici di auto alla produzione, che aveva bisogno di auto sportive truccate, di “lowrider” (le tipiche vetture americane con sospensioni modificate e colori appariscenti, celebri soprattutto negli anni '60) tipiche di East Los Angeles e di auto da corsa. I realizzatori del film erano decisi a fare in modo che la “drag race” (la corsa contro il cronometro) in apertura del film avesse tutti gli elementi giusti. 
Girare nelle strade semi abbandonate di South Los Angeles ha sicuramente aiutato Friedberg e Seltzer ad ottenere quell'autenticità che cercavano. “Abbiamo avuto a disposizione molte auto truccate, corse automobilistiche e donne meravigliose per dare al film il look e le atmosfere della serie Fast & Furious”, racconta il regista Aaron Seltzer. Il co-produttore Dan Clifton afferma: “I fan della serie, e specialmente quelli che hanno amato l'epica sequenza dell'inseguimento con la cassaforte in Fast & Furious 5, non resteranno delusi dall'assurdità e dalle peripezie di alcune delle scene di azione in Superfast & Superfurious”. Non ci resta che ridere, insomma.

Per Approfondire