Trasporto moto, sempre più motociclisti si affidano agli "specialisti"

Invece di noleggiare (e guidare) furgoni o di acquistare carrelli da fissare dietro le macchine, i motociclisti si affidano sempre più alle aziende dedicate a questo tipo di servizio per trasferire i mezzi a due ruote

Il mercato delle due ruote usate è in crescita, così come quello delle moto d’epoca e delle special realizzate dalle officine di customizer. Spesso però, quando si effettua un acquisto o una vendita di seconda mano o quando si deve iniziare personalizzazione, arriva il momento del trasporto. 

TUTTO COMPRESO, ANCHE I RISCHI - Fino a pochi anni fa, le uniche soluzioni erano affidarsi (eventualmente) al furgone dell’officina, acquistare un carrello oppure noleggiare un mezzo di un’azienda specializzata. Spesso però, i customizer non disponevano di mezzi a quattro ruote, i carrelli avevano prezzi elevati e l’affitto del furgone prevedeva esperienza di guida e anche una buona tecnica di “fissaggio” della moto nel vano posteriore, onde evitare di rovinare entrambi i mezzi.

Trasporto moto: foto<br />
Guarda la gallery
Trasporto moto: foto<br />

AUTISTI SPECIALIZZATI - Da qualche anno, invece, sono nate aziende  dedicate proprio al trasporto moto, con autisti specializzati nel carico e scarico e soprattutto coperti da polizze assicurative in caso di eventuali danni. Non si occupano solo di trasferimenti “programmati” ma anche di semplice soccorso, nel caso in cui moto e scooter rimangano in panne o inutilizzabili a causa di incidenti. Le più famose si chiamano MotoNoStop, Prontomoto, TrasportoMotoLowCost e Motohelp. 

“COME SE FOSSE NOSTRA” - Quest’ultima in particolare, una delle realtà più attive in tutta Italia, può vantare numeri in grande crescita: serve 8.000 Comuni, ha percorso oltre 3.500.000 km, conta su 50.000 clienti e ha un margine di danno praticamente inesistente (lo 0,08%): “I possessori di moto e scooter spesso tengono molto ai loro mezzi, quindi c’è sempre più bisogno di professionalità e affidabilità – spiega Daniele Feliziani, co-founder di Motohelp invece di faticare per trovare un mezzo a noleggio e rischiare di danneggiare la moto, in molti oggi preferiscono affidarsi ad aziende come la nostra. Prima e dopo ogni ritiro e consegna, avvisiamo via telefono, sms e addirittura e-mail. Il cliente sa sempre dove si trova la sua moto e quando arriverà, in tutta sicurezza perché la trattiamo come se fosse nostra. Un altro valore aggiunto? Siamo “elastici” e pronti a recepire ogni esigenza di vuole un trasporto sicuro”.

Commenti