Due ruote
0

FIM Awards, Italia premiata per le iniziative dedicate ai piccoli motociclisti

La Federazione Motociclistica Italiana ha ricevuto il riconoscimento "FIM Award for the Future" nella cerimonia di premiazione che si è tenuta a Montecarlo

FIM Awards, Italia premiata per le iniziative dedicate ai piccoli motociclisti

Si è tenuta a  Monte Carlo, la Cerimonia di Premiazione della Federazione Internazionale di Motociclismo che ha assegnato i FIM Awards alle migliori iniziative attuate dalle singole Federazioni Nazionali.

La Federazione Motociclistica Italiana è stata premiata a Monte Carlo con il “FIM Award for the Future”, in virtù delle iniziative Hobby Sport e Primi Passi: il riconoscimento è stato consegnato dal Presidente FMI e membro del Board FIM Giovanni Copioli, davanti al Presidente FIM Jorge Viegas. Lo ha ritirato Alessandro Maccioni,Consigliere Federale e Coordinatore della Commissione Sviluppo Attività Sportiva FMI.

I corsi Hobby Sport sono dedicati ai più piccoli fan delle due ruote: i bambini tra i 7 e i 14 anni, che sono seguiti da istruttori e tecnici FMI per dare le prime accelerate in sella alla moto. Prove organizzate in spazi tutelati e predisposti, con i bambini vestiti con ogni tipo di protezione per svolgere le attività in completa sicurezza. Primi Passi è invece lo step successivo: gratuito come Hobby Sport, il progetto si rivolge ai più abili della prima fase. È qui che i bambini ricevono le istruzioni e i rudimenti dai tecnici per imparare a guidare una moto, a vestirsi per farlo, ad affrontare una pista. Insomma è qui che si forgiano quelli che magari un giorno diventeranno i prossimi campioni dello sport.

Un motociclismo all'insegna dei giovani quello praticato in Italia se si considera anche l'età media dei campioni di categoria che è di 18,25 anni: Lorenzo Dalla Porta, Campione del Mondo Moto 3, 22 anni; Andrea Verona, Enduro Junior, 20 anni; Mattia Guadagnini, Motocross 125 cc, 17 anni; Valerio Lata, Motocross 85 cc, 14 anni. 

GIOVANNI COPIOLI, Presidente FMI: “Sono particolarmente entusiasta che la FIM abbia deciso di premiare la nostra Federazione per i progetti Hobby Sport e Primi Passi. Diffondere il motociclismo fra i giovani e farli appassionare è una vera e propria missione che portiamo avanti con grande spirito di iniziativa, organizzando appuntamenti loro dedicati in tutta Italia e in ogni periodo dell’anno. Tutto questo è possibile grazie alla dedizione del personale federale coinvolto, in particolare Istruttori e Tecnici che riservano il loro tempo, spesso nei fine settimana, a centinaia di giovani bambini che chiedono ai loro genitori di provare le minimoto. E che, grazie alla FMI, si divertono in sicurezza”.

ALESSANDRO MACCIONI: “Il FIM Award for the Future è un riconoscimento di estrema importanza, che testimonia il costante lavoro della FMI e gratifica tutti coloro che all’interno della Federazione si dedicano ai giovanissimi. Organizzare appuntamenti per i neofiti è particolarmente emozionante perché in tutta Italia è possibile ammirarne la soddisfazione, la felicità, ogni volta che provano le minimoto. Inoltre, grazie agli eventi Hobby Sport e Primi Passi, ai bambini viene trasmessa la cultura del motociclismo e i genitori possono capire da vicino quanto il nostro mondo sia aggregante e ricco di passione. L’Award deve essere per noi uno stimolo per avvicinare sempre più famiglie alle due ruote a motore. A margine sono stato davvero felice di ricevere le congratulazioni di un campione come Roger De Coster, che si è complimentato per queste iniziative FMI”.

Tutte le notizie di Due ruote

Per approfondire

Caricamento...

Potrebbero interessarti