Due ruote
0

Yamaha sta lavorando a una moto che non cade

In occasione della presentazione online del Tricity 300, i rappresentati del Marchio giapponese hanno svelato il progetto del futuro

Yamaha sta lavorando a una moto che non cade

Non ha perspo tempo Yamaha e durante la presentazione, rigorosamente online, del Tricity 300 ha annunciato importanti novità per il futuro. Daisuke Asano, responsabile della divisione Leaning Multi Wheel, e Takuya Kinoshita, direttore generale delle Motorcycle Business Operations di Yamaha, hanno svelato che la Casa di Iwata è al lavoro su una moto che non cade

Yamaha Tricity 300, nato per la città

Il futuro della Casa di Iwata

Un progetto che, dicono i rappresentati Yamaha, segnerà inevitabilmente il futuro del Marchio fino al 2030. Seppur una notizia eclatante, i recenti lavori della Casa di Iwata vanno in questa direzione: si pensi solo alla tecnologia del nuovo Tricity 300 oppure ai concept, presentati gli scorsi anni, Motorbot e Motoroid 03.

La concorrenza

La concorrenza per questa innovativa tecnologia è tanta. E se Yamaha vuole essere la prima azienda a portare sul mercato la moto che non cade deve darsi da fare. Honda, per esempio, aveva fatto un passo avanti nel 2017 con la presentazione del Riding Assist-E (sistema che assicura equilibrio alla moto, ferma e anche a basse velocità). Ma si parla anche del self-balancing che Harley-Davidson sta progettando per i suoi cruiser. E ancora, ci sono molte start up al lavoro. Chi arriverà per primo?

Yamaha, ecco Tricity 300: prezzo e disponibilità

Tutte le notizie di Due ruote

Per approfondire

Caricamento...

Potrebbero interessarti