BMW S 1000 R 2021: la nuova roadster diventa più aggressiva

Sfruttando la base della sportiva RR, arriva il nuovo modello della naked sportiva tedesca con motore rivisto nella potenza e nell'erogazione

La BMW S 1000 R si aggiorna per il 2021 prendendo linfa direttamente dalla supersportiva S 1000 RR nelle aree chiave di motore e nel telaio. Qual è dunque il risultato? Un aspetto da roadster emozionale che si fonde con la dinamica di guida supersportiva. La naked sportiva tedesca ha stretta parentela con la sorella supersportiva si nota da ogni angolazione: telaio, forcellone e parte delle sovrastrutture mostrano fedelmente i tratti della SBK.
Il motore è stato rivisto nella potenza e nella erogazione: sono 165 i cavalli dichiarati abbinati ad una coppia massima di  114 Nm a 9000 giri/min. Grazie ad un diverso impianto di scarico ora la S 1000 R rispetta la normativa Euro 5. Il peso dichiarato è di 199 Kg a secco.

BMW M 1000 RR: la superbike estrema

Com'è fatta

Trasmissione di nuova concezione, 5 kg più leggera basata sulla S 1000 RR con rapporti del cambio rivisti, potenza ottimizzata ai medi regimi con sistema di controllo del freno motore (MSR) come optional. La gamma dei giri è stata resa ancora più ampia, più piena e più corposa per avere maggiore fruibilità su strada nonostante l'assenza della fasatura variabile ShiftCam. Per ridurre il livello di rumorosità e consumo di carburante, nonché il livello di regime motore, soprattutto a velocità di crociera, la 4a, 5a e 6a marcia ora hanno rapporti di trasmissione più lunghi. Oltre a una frizione anti-saltellamento più fluida, la nuova S 1000 R è dotata per la prima volta, come optional, del controllo del freno motore (MSR).
Telaio, nuovo e più leggero, basato sul Flex Frame della S 1000 RR, con mono ammortizzatore dotato di cinematica Full Floater Pro.

BMW S 1000 R 2021: le immagini
Guarda la gallery
BMW S 1000 R 2021: le immagini

Sistemi di controllo

La nuova S 1000 R è equipaggiata di serie con i sistemi di controllo introdotti lo scorso anno per la "RR". Quindi abbiamo il Dynamic Traction Control DTC,  l'ABS Pro con funzione cornering e le tre modalità di guida "Rain", "Road" e "Dynamic". La modalità "Dynamic Pro" completamente configurabile è disponibile anche con una gamma particolarmente ampia di opzioni dai "Riding Modes Pro". Con quest'ultima opzione, la S 1000 R dispone anche della funzione "Engine Brake" in combinazione con il freno motore (MSR) e la funzione "Power Wheelie". Come parte dell'opzione "Riding Modes Pro", il Dynamic Brake Control (DBC) supporta ulteriormente il pilota durante le manovre di frenata di emergenza.

Nuova, rispetto al precedente modello, è la strumentazione che ora si avvale di pannello TFT da 6,5". A questa si abbinano fari Full led e inedito design del frontale caratterizzato da un unico elemento di illuminazione e da frecce inglobate nele linee della moto.
Con il modello 2021 della naked bavarese debuttano anche gli accessori inclusi con il pacchetto M, con parti in carbonio e particolari fresati.

Arriva Motoweek: una settimana a tutto gas con In Moto e Motosprint

Commenti