Harley-Davidson, il furto finisce male per colpa di...una porta

Un rapinatore è rimasto incastrato durante il furto in una concessionaria del Tennessee di tre modelli della Casa di Milwaukee: ecco cos'è successo
Harley-Davidson, il furto finisce male per colpa di...una porta
2 min
TagsHarley Davidsonfurticoncessionaria

Le concessionarie Harley-Davidson, in questi primi sei mesi del 2021, hanno conosciuto un'ondata di rapine e tentati furti senza precedenti. Uno degli ultimi, avvenuto a Clarksville, Tennessee, ha avuto un epilogo tragicomico.

La dinamica della rapina

Cinque ladri (indossando caschi da motociclista per nascondere la loro identità) hanno infatti fatto irruzione in una concessionaria Harley a conduzione familiare, la Appleton, intorno alle 3 del mattino di sabato 29 maggio, hanno scelto le moto da rubare e si sono diretti verso la porta d'ingresso. Una volta lì, hanno scoperto che la porta era ovviamente chiusa a chiave; non sapendo come uscire, hanno così iniziato a sbattere ripetutamente una delle moto contro la porta finché questa non ha ceduto.

Fuga...interrotta

Tre dei ladri sono riusciti a fuggire in sella alle moto, ma due di loro non sono stati fortunati. Uno dei rapinatori è infatti rimasto incastrato nella porta; e con la polizia in arrivo e il complice intrappolato, entrambi sono stati costretti a fuggire a piedi, ben inquadrati dalle telecamere di sorveglianza.
Harley-Davidson Pan America, i voti del nostro test

Essendo la rapina avvenuta di notte, nessuno dello staff della concessionaria è rimasto ferito, non essendo presente. Una piccola consolazione, per il dealer statunitense cha ha visto sparire tre delle sue moto. 


Abbonati al Corriere dello Sport

Scegli fra le nostre proposte Plus e Full e leggi su tutti i dispositivi con un unico abbonamento.

Ora ad un prezzo mai visto!

A partire da 4,99

0,99 /mese

Scopri l'offerta

Commenti