ACH-1, il primo casco con l'aria condizionata
Abbigliamento
0

ACH-1, il primo casco con l'aria condizionata

Sfruttando una tecnologia già utilizzata da alcune Case automobilistiche per raffreddare i sedili dei loro veicoli, la Feher Helmets ha creato e lanciato sul mercato la prima protezione che funziona come un condizionatore

Feher Helmets batte il caldo. L'azienda, che come suggerisce il nome è specializzata in protezioni per la testa dei riders, ha infatti creato la soluzione ideale affinché i motociclisti possano combattere contro l'afa: il casco con l'aria condizionata.

Si chiama ACH-1, e si tratta del primo casco al mondo con l’aria condizionata autonoma. O almeno, l’unico reperibile sul mercato odierno. L’ ACH-1 non viene infatti raffreddato usando un serbatoio esterno, ma funziona come un vero condizionatore d’aria: il casco è infatti collegato tramite cablaggio della batteria a una piccola unità, posizionata sul retro in maniera quasi invisibile.

NIENTE MAL DI TESTA - Lo staff di Feher Helmets ha garantito che il prodotto non provocherà il classico mal di testa dovuto alla troppa esposizione alla corrente fredda, ma un normale e stabile calo della temperatura all’interno, una riduzione che va dai 12 ai 18 gradi.

COME LE FERRARI - La tecnologia dell’ACH-1, realizzata in collaborazione con l’azienda specializzata Mr Cool, non è nuova al mondo dei motori in generale. È infatti stata utilizzata da Case automobilistiche prestigiose come Ferrari, Bentley, Rolls-Royce o Lexus per raffreddare i sedili dei loro veicoli.

L'unico neo è il prezzo, non accessibilissimo. L’esclusività del prodotto fa sì che venga venduto a non meno di 549 dollari, equivalenti a poco meno di 495 euro. Sono cinque i colori disponibili: Silver, Gun Metal, Pearl White, Gloss Black, Matte Black.

Tutte le notizie di Abbigliamento

Per approfondire

Caricamento...
Caricamento...
Caricamento...