Corriere dello Sport

L'edizione digitale è su tablet e smartphone. Provala gratis

Green

Vedi Tutte
Green

Harley stupisce e lancia la moto… elettrica

 

venerdì 20 giugno 2014 15:25

Harley-Davidson cerca di tenere il passo della "modernità" e svela il Project LiveWire, primo progetto di motocicletta elettrica dei suoi 111 anni di storia. Se da altri Costruttori c'era da aspettarselo (vedi BMW con lo scooter C-Evolution), di certo questa scelta innovativa da parte di Harley stupisce. Non poco. Soprattutto perché la Casa di Milwaukee è da sempre piuttosto conservativa e tradizionalista nelle scelte tecniche e meccaniche legate ai suoi modelli di maggior successo. Da qualche tempo, però, i vertici dell'azienda americana avevano mandato segnali "innovativi", producendo prima un modello estremo (la V-Rod), poi una sorta di entry-level a costi accessibili (la Street presentata quest'inverno). Fino ad arrivare, appunto, a questo progetto ecologico. Motore trifase a induzione capace di sprigionare una potenza di poco meno di 80 cv, e una coppia di 70 Nm, accelerazione da 0 a 100 km/h in 4 secondi ma anche faro anteriore a LED e schermo LCD per la strumentazione. Inediti il disegno del telaio (che sembra fare "corpo unico" con il forcellone), il parafango posteriore unito al gruppo ottico posteriore e specchietti retrovisori con frecce incorporate. Il codino è corto e filante, la sella monoposto e il serbatoio praticamente inesistente. La ciclistica vanta un monoammortizzatore posteriore posizionato orizzontalmente, in rosso come la scritta "Harley" sul serbatoio e le finiture dei cerchi in lega leggera a 10 razze. Nessuna informazione, per ora, sull'autonomia e sui tempi di ricarica delle batterie.

 

Per sviluppare ancora questo progetto, però, Harley chiederà aiuto ai motociclisti: un selezionato numero di clienti statunitensi, infatti, potrà guidare e dare il proprio parere in merito alla nuova moto partecipando alla Project LiveWire Experience, contribuendo così nella costruzione del futuro del primo veicolo elettrico prodotto da Harley-Davidson. Il progetto, per ora, non sarà in vendita ma verrà sviluppato e pensato come piattaforma per raccogliere pareri e aspettative dei motociclisti rispetto a una Harley-Davidson elettrica. Un tour partirà dalla Route 66 e visiterà più di 30 concessionarie Harley- Davidson fino alla fine dell’anno. Nel 2015 la Project LiveWire Experience proseguirà negli Stati Uniti e arriverà anche in Canada e in Europa. Sarà curioso capire quali saranno le reazioni degli "harleysti" duri e puri, da sempre legati al motore a scoppio e a un suono del motore H-D particolare e distintivo. In parte, i progettisti hanno pensato proprio a questo particolare, realizzando un sound che ha l'obiettivo di stupire chi salirà sopra la Project LiveWire, facendo dimenticare almeno per qualche chilometro il tratto distintivo del leggendario Marchio a stelle e strisce. “Sembra un caccia che decolla da una portaerei - dice Mark- Hans Richer, Senior Vice President e Chief Marketing Officer di Harley-Davidson Motor Company - il sound unico di Project LiveWire è stato pensato per differenziarlo dai motori a combustione interna e dalle altre motociclette elettriche sul mercato.”I piani a lungo termine per il lancio sul mercato saranno influenzati dalle opinioni dei motociclisti che parteciperanno alla Project LiveWire Experience". Non resta che attendere i primi "verdetti".

 

Per Approfondire