Corriere dello Sport

L'edizione digitale è su tablet e smartphone. Provala gratis

Eicma

Vedi Tutte
Eicma

EICMA 2015: Suzuki SV 650, torna ed è più facile

EICMA 2015: Suzuki SV 650, torna ed è più facile

La naked entry-level di maggior successo della Casa giapponese torna sul mercato dopo anni di assenza. Di serie, un sistema che aiuta nelle partenze da fermo

Sullo stesso argomento

dal nostro inviato Federico Porrozzi

giovedì 19 novembre 2015 12:16

Tra gli anni Novanta e il Duemila è stata una delle moto preferite dai neofiti e dal pubblico femminile. Naked di media cilindrata dalle linee sportive e dal motore non esagerato, la Suzuki SV650 ha avuto un ottimo successo sul mercato.

OBIETTIVO? TORNARE AL TOP - Numeri che, quando la Casa giapponese ha deciso di metterla fuori produzione per sostituirla con la Gladius, non sono stati confermati. Per questo motivo, ad EICMA, nello stand del Costruttore di Hamamatsu è tornata a “splendere” la stella SV. E’ una delle novità della prossima stagione, un ritorno gradito, attraverso il quale Suzuki cercherà di riconquistarsi una fetta importante di uno dei segmenti di mercato più importanti di questi ultimi anni.  

PER TUTTI - I numeri ci sono, perché la rinnovata SV mantiene uno stile classico, che può piacere a tutti: strizza l’occhio ai giovani grazie alle colorazioni aggressive ma non è troppo impegnativa e quindi adatta anche a chi vuole guidare godendosi il panorama senza dover per forza mantenere una posizione da MotoGp. 

PIU’ SNELLA E DARK - Il serbatoio è più snello rispetto alla precedente versione ma può ospitare ben 13,8 litri di benzina mentre il codino è più rastremato e ospita una sella più ampia, altra da terra solo 785 mm e senza lo “scalino” tra pilota e passeggero che caratterizzava il vecchio modello. 
Nelle quattro colorazioni proposte (rosso, blu, nero o bianco sono presenti solo sul serbatoio, caratterizzato da una riga “racing”) c’è tanto “dark”: scuro il nuovo telaio a traliccio, scure le plastiche ma anche il blocco motore, la forcella, il piccolo cupolino, i cerchi e i parafanghi. Alla vernice bianca sono abbinati invece cerchi blu elettrico.
Il faro anteriore è ad unico elemento tondo mentre sul posteriore c’è un gruppo ottico a LED.

STRUMENTAZIONE A DISPLAY - Anche la strumentazione è stata completamente rivista: adesso c’è un unico schermo LCD più facile da leggere, completo di indicatore di marcia inserita, consumi istantanei e medi (Suzuki dichiara 26 km con un litro) e autonomia residua.

MOTORE RIVISTO - La nuova Suzuki SV 650 pesa 197 kg (8 in meno della Gladius), ed è spinta da un motore bicilindrico a V da 645 cc raffreddato ad acqua e rivisto in 60 componenti, tra cui cilindri e pistoni. E’ capace di 76 cv di potenza ed è rispettoso delle normative Euro4. Importante l’adozione di un sistema di controllo del minimo, che facilita le partenze da fermo e che evita lo spegnimento del motore. Un accorgimento importante, soprattutto per i neofiti.

ABS DI SERIE - Sul nuovo telaio a traliccio sono fissati una forcella non regolabile e un mono posteriore regolabile nel precarico su sette posizioni. Sui cerchi da 17” in alluminio è montato un impianto frenante a doppio disco anteriore (da 290 mm) e singolo posteriore, con ABS di serie.

 

 

Per Approfondire

Commenti