Corriere dello Sport

L'edizione digitale è su tablet e smartphone. Provala gratis

Eicma

Vedi Tutte
Eicma

Eicma 2015: MV Agusta LH 44, cattiva come Hamilton

Eicma 2015: MV Agusta LH 44, cattiva come Hamilton

Una Dragster in serie limitata creata con l'aiuto del campione del mondo F.1. Lewis: «Spero che chi la comprerà l'ami come l'amo io»

 

venerdì 20 novembre 2015 17:55

E’ cattiva come Lewis Hamilton la MV Agusta Dragster RR LH 44, e occhio alla sigla finale: si tratta di una moto spinta dal noto tre cilindri 800 cc da 140 cavalli, presentata all’EICMA e realizzata in serie limitata a 244 esemplari, quella dedicata al campione del mondo di Formula 1.

 

La moto è un trionfo di nero, rosso e bianco perla: un gioiello tecnologico che non passerà inosservato e avrà rifiniture di alta classe, come la sella nera in Alcantara con cuciture rosse. Spicca in più punti il numero 44 e il nome del pilota: una dedica che ricorda altri modelli di Schiranna (la F4 750 e F4 1000) dedicati in passato a Senna. E’ stato anche questo precedente a convincere Hamilton, cresciuto nel suo percorso agonistico con Ayrton come modello di riferimento.

 

«Ho una passione enorme per le moto - ha spiegato Hamilton - dunque l’opportunità di lavorare con MV Agusta alla “mia” Dragster RR è stata una bella esperienza. E’ stato molto divertente seguire il processo creativo insieme al team MV e la moto è incredibile: molto aggressiva, ha una cura del dettaglio fantastica. Sono davvero orgoglioso del risultato ed è anche divertente da guidare. Mi auguro che chi la comprerà riesca ad amarla come l’amo io».

 

Lewis Hamilton e la Dragster RR hanno molti punti in comune. Sono radicali ed estremi nello stile, maniaci nella cura del dettaglio, esuberanti, sfacciati e non temono avversari. Condividono la stessa indole vincente e la ricerca dell’assoluto. La Dragster RR LH 44 avrà un plusvalore collezionistico per essere la prima moto alla cui creazione abbia partecipato direttamente un campione di Formula 1.

 

Molti sono i dettagli di altissima manifattura, dalla sella, in pelle ricamata con seduta in alcantara trapuntata ai numerosi particolari in ergal (leve manubrio, tappo serbatoio, coperchio pompa freno) anodizzati nella speciale gradazione di rosso esteso ai loghi, al telaio, alle pedane e alle spettacolari ruote a raggi. Altra caratteristica della Dragster RR LH44 sono i semi-manubri regolabili e rifiniti in nero opaco, come la stampella laterale, le piastre telaio, le piastre pedane.

 

Come per un bolide da Formula 1, la maggior parte delle sovrastrutture della LH44 è in fibra di carbonio, con finitura 3K opaca. Con questo prezioso e leggero materiale sono stati realizzati i parafanghi, il cupolino, i convogliatori e i fianchetti laterali, la protezione para-calore del silenziatore, della trasmissione e del forcellone e il carter pignone. Le analogie proseguono nel frontale, dominato dal numero 44 (integrato dalla targhetta identificativa della serie limitata a 244 esemplari), oltre al logo della pantera e alla firma del pilota.


SCHEDA TECNICA
MOTORE tre cilindri in linea
CILINDRATA 798 cc
ALESAGGIO E CORSA 79,0x54,3 mm
POTENZA MASSIMA 140 CV-CEE (103 kW) a 13.100 giri/min
COPPIA MASSIMA 86 Nm a 10.100 giri/min
LIMITATORE a 13.200 giri/min
PESO A SECCO 168 kg
RAPPORTO PESO/POTENZA 1,19 kg/CV
PNEUMATICI Pirelli Diablo Rosso II, anteriore 120/70-ZR 17, posteriore 200/50-ZR 17

Articoli correlati

Commenti