News motori

Vedi Tutte
News motori

Motodays 2015, scrambler e café racer per tutti

Ducati alla Fiera di Roma con la nuovissima Scrambler, BMW replica con la "old fashioned" NineT: al padiglione 7 si celebra la moda del momento, la moto vintage.

 

venerdì 6 marzo 2015 13:50

ROMA - L’ultima moda del mondo delle due ruote è la personalizzazione. Il concetto è semplice: rispolverare moto del passato o comprare modelli attuali che si prestano bene alle customizzazioni, per renderli unici.

TAGLIARE E SALDARE - I proprietari e le numerose officine dedicate mettono le mani su componenti il più delle volte estetici ma a volte anche tecnici e meccanici, per creare una due ruote strettamente personale e spesso legata alla cultura scrambler o cafe racer. Un mezzo da utilizzare su strada (anche se in Italia ancora si discute sulle omologazioni di queste “creazioni”) e da mostrare con orgoglio al bar o ai Saloni di settore. Motodays è tra questi: il padiglione 7 è “invaso” da special di tutti i tipi e anche le Case Costruttrici hanno capito quanto sia importante mettere sul mercato modelli vicini a questo concetto.
BMW - SUCCESSO R nineT – Ottomila. Questo il numero degli esemplari R nineT venduti in un anno dalla BMW. Un dato impressionante sia per il segmento “classiche” sia per il costo (15.750 euro) ma che evidenzia la bontà del progetto e la sua capacità di creare una “moda”, anche grazie all’interessamento dei preparatori. Numerose, infatti, sono state le “special” realizzate in questi mesi sulla sua base: la versione standard è stata equipaggiata con soluzioni tecniche che permettono di montare elementi della gamma di accessori originali di BMW Motorrad, ma anche di eseguire altri tipi di modifiche. Per la natura stessa del modello, la nineT lascia spazio a numerose personalizzazioni. La gamma delle modifiche possibili varia dagli accessori originali BMW fino a componenti aftermarket e accessori prodotti come singoli pezzi da preparatori moto. Un aspetto importante che rende possibile l’elevato livello di personalizzazione della moto è il particolare concetto del telaio. Quest’ultimo è in acciaio a doppia trave e, sviluppato appositamente per la nineT, integra il motore Boxer bicilindrico 1.170 cc da 110 cv come elemento portante. La costruzione di base del telaio è composta da una sezione anteriore fissa, su cui è possibile allungare o accorciare la zona della “coda” a seconda del gusto di chi la guida.
 
DUCATI: 4 ANIME SCRAMBLER – Un’altra tipologia tanto cara ai preparatori di special di oggi è la Scrambler. Per questo motivo, Ducati ha “cavalcato l’onda”, presentando a Colonia la rivisitazione della sua Scrambler degli anni Sessanta/Settanta. A Motodays è possibile vedere le quattro versioni ufficiali: la Icon è la “standard”, disponibile in giallo e rosso ma viene affiancata da tre versioni. Urban Enduro, caratterizzata dalla colorazione “Wild Green”, per chi ama lo stile enduro, Full Throttle, per chi è affascinato dal mondo delle corse “flat track” e Classic per chi ama i dettagli e lo stile anni ’70. La base è uguale per tutte: l’alluminio del forcellone e delle cartelle motore (bicilindrico da 803 cc e 75 cv) e l’acciaio del serbatoio a goccia e del telaio a traliccio, si uniscono a componenti di nuova generazione, tra i quali le luci a LED e la strumentazione LCD, l’ABS per il freno e la frizione antisaltellamento. Il manubrio è largo e la sella piuttosto lunga: questi particolari garantiscono una posizione di guida comoda e rilassata e uniti al peso contenuto, al baricentro basso ed agli pneumatici leggermente tassellati, assicurano divertimento in ogni situazione di guida. Il prezzo? Da 8.240 euro.
 

Per Approfondire