Gare

Vedi Tutte
Gare

Italiano Rally, immenso Andreucci vince il 9° titolo 

Italiano Rally, immenso Andreucci vince il 9° titolo 

Grazie alla vittoria al Rally del Friuli il pilota Peugeot si aggiudica il nono titolo nel Campionato Italiano Rally

Sullo stesso argomento

 Francesco Colla

domenica 30 agosto 2015 11:46

Non ce n'é per nessuno. Per la nona volta Paolo Andreucci siede sul trono di sovrano del Rally tricolore, grazie alla vittoria di ieri a Cividale del Friuli, sesto round del CIR, conquistata al volante della sua Peugeot 208 T16 e grazie al sodalizio con la sua navigatrice e compagna Anna Andreussi. “Felicità. L’unica cosa che provo in questo momento. - Queste le prime parole del pilota toscano sceso dall'abitacolo - Un campionato fantastico che chiudiamo con due rally d’anticipo. Una vittoria, come tutte quelle di questi anni, frutto del lavoro di squadra. Non mi stanco di ripeterlo, è con il lavoro e la concentrazione di tutti che si ottengono le vittorie. Grazie a Peugeot Italia e a Peugeot Sport, a tutti i tecnici e i ragazzi che hanno lavorato intensamente per raggiungere questo risultato. A Total, a Pirelli e a tutti i nostri sponsor che ci hanno supportato con la consueta grande passione. Ora festeggiamo tutti insieme”.

 

Con lui e, con la sua vettura l'inseparabile Anna Andreussi, friulana doc, navigatrice di assoluto livello anche lei pluricampione d'Italia, otto i successi, rally. Al secondo posto in gara un'altra Peugeot 208 T16 R5 quella del bergamasco Alessandro Perico dimostratosi ancora una volta molto veloce sull'asfalto, ma a lui manca ogni confidenza con le gare in terra, e capace di tenere dietro anche un cliente difficile come Giandomenico Basso. Per il vicentino, come per Umberto Scandola, si deve per forza aprire un capitolo a parte. Il primo ha perso la scia di Andreucci già nella prima tappa della gara con la Ford Fiesta BRC a gpl che si è improvvisamente ammutolita in prova, ed ha perso la seconda posizione a causa di una foratura nella seconda tappa. Un'ennesima occasione persa per quello che è stato sicuramente l'avversario più tosto. Ancora diverso il discorso per quanto riguarda Umberto Scandola. Il pilota della Skoda Fabia R5, come esattamente nel precedente appuntamento del tricolore rally, ha sbagliato dovendosi ritirare per i danni subiti dalla sua vettura. Per il veronese un momento di estrema difficoltà, ma anche di lavoro per trovare le giuste soluzioni tecniche per far andare forte in sicurezza la sua vettura. 

Raggiante Anna Andreussi. Per lei la vittoria ha un gusto speciale perché la gara si è corsa sulle strade di casa e la festa in mezzo alla sua gente: “Vittoria del rally e del campionato! Fantastico, farlo sulle strade di casa ha un sapore ancora più particolare. Una grande gara, in testa dalla prima prova speciale. Fantastico. Grazie a tutti, di cuore! Ora festeggiamo e da domani ci concentriamo sull’ultimo obiettivo della stagione, il Costruttori. Vogliamo assolutamente completare l’en plein”. Giusto per sottolinerare, nuovamente, che non ce n'é per nessuno. 

 

 

Per Approfondire

Commenti