Gare

Vedi Tutte
Gare

Rally Roma Capitale, un successo non solo per lo sport

Rally Roma Capitale, un successo non solo per lo sport

Il penultimo round stagionale del Campionato Italiano Rally ha coinvolto migliaia di persone e la città intera. Le immagini

Sullo stesso argomento

 

lunedì 26 settembre 2016 15:05

ROMA - Umberto Scandola assieme al navigatore Guido D’Amore sono stati incoronati "re di Roma" al termine del 4° Rally della Capitale. Ma al di là dei risvolti sportivi di una gara molto combattuta fino alla fine, che ha visto il pilota Skoda avere la meglio slla Peugeot di Andreucci e sulla Ford del leader Basso, la sesta tappa del Campionato Italiano è riuscita a portare un grande show nel cuore dell'Urbe

Decine di migliaia di persone hanno assistito nei tre giorni di gara alle prove spettacolo sotto il Colosseo Quadrato ed alle prove speciali sulle strade laziali. Una manifestazione che ha attirato l’attenzione non solo degli appassionati ma anche di migliaia di curiosi che hanno affollato le tribune allestite all'Eur fino alla premiazione di domenica tenutasi presso il centro commerciale Euroma2 dove i piloti sono stati sommersi da un vero e proprio bagno di folla. 

Max Rendina, l’ideatore della manifestazione, ha commentato: “L’ aver portato a Roma una gara di rally è un sogno che diventa realtà. Non sono state poche le difficoltà economiche e organizzative di questa edizione ma vedere tantissimi bambini e semplici curiosi fare il tifo per i piloti in gara mi ha fatto emozionare. Siamo riusciti a centrare l’obiettivo di raccogliere attorno ad un evento automobilistico non solo i patiti del rally ma anche semplici spettatori, passanti, turisti. Il nostro sport ha bisogno di manifestazioni così per farsi conoscere tra la gente comune. La Motorsport italia e tutta l’organizzazione lavorano da sempre per questo.”    

La formula vincente è stata unire nello stesso evento il grande spettacolo del Rally e l’esposizione delle vetture. La vera novità del 2016 è stata infatti il Villaggio dei motori, all’interno del quale era presente il Parco Assistenza. Nella “casa del motorsport” gli appassionati hanno potuto ammirare da vicino le vetture, i piloti e i team di rally in azione prima e dopo della gara e le ultime novità dei marchi Skoda, Audi, Suzuki, Honda, Peugeot, Sparco, Eni e Pirelli.

Molte sono le iniziative sostenute dal Rally di Roma Capitale a dimostrazione dell’impegno sociale. Ricordiamo “La strada non è un videogioco” organizzato insieme ad ACI Roma e TotalErg, un progetto per la promozione della sicurezza stradale tra i giovani e gli eventi collaterali organizzati con Associazioni a scopo benefico. Con “Uno di Noi”, la Onlus per il recupero della mobilità dei disabili alla guida, si sono realizzate delle prove di guida dei diversamente abili nella pista del Colosseo Quadrato, mentre i bambini della Onlus “Peter Pan”, specializzata nel sostegno ai ragazzi e le famiglie di malati di cancro, hanno potuto godere di una giornata diversa e di svago, con i piloti del rally.

 

Articoli correlati

Commenti