News motori

Vedi Tutte
News motori

Roma: inaugurata la prima colonnina Fast

Inaugurata a Pomezia (Roma) la prima colonnina per la ricarica rapida dei veicoli elettrici “Fast Recharge Plus” di Enel: il pieno di energia in soli 30 minuti. Le prime auto a essere ricaricate dal Ministro Lupi sono state una Renault Zoe e una Nissan Leaf.  

 

mercoledì 4 febbraio 2015 16:58

ROMA - Un nuovo passo avanti nel mondo della mobilità eco-sostenibile è stato compiuto oggi in provincia di Roma: infatti presso la Eni station al km 31.400 della SS Pontina, è stata inaugurata la prima colonnina “Fast Recharge Plus” di Enel in Italia, che consente la ricarica rapida anche di tre veicoli elettrici in contemporanea sia in corrente alternata a 43kW di potenza, che in corrente continua, modalità utilizzata da altri veicoli elettrici sul mercato. 


Sono stati il Ministro delle Infrastrutture e dei Trasporti, On. Lupi e l’Amministratore Delegato di Enel, Francesco Starace a inaugurare la nuova colonnina, ricaricando in soli 30 minuti una Nissan Leaf e una Renault Zoe, due dei più diffusi modelli di auto green in Italia e una lussuosa Tesla Model S. Il progetto pilota è frutto dell’accordo siglato tra Enel ed Eni nel marzo 2013, con il quale le due aziende leader del mercato energetico italiano si sono proposte di realizzare un programma sperimentale sul tema della mobilità elettrica, attraverso l’installazione delle nuove infrastrutture di ricarica Enel presso le stazioni di servizio Eni collocate lungo le strade extra-urbane, le superstrade e le autostrade, per consentire agli automobilisti di utilizzare il proprio veicolo elettrico anche fuori dalle città.


La nuova colonnina consente di ricaricare l'auto in meno di mezz’ora, ovviando a quello che fino ad oggi è stato il maggior problema legato alla diffusione delle auto elettriche, l'autonomia. Terminata una prima fase di sperimentazione, tendente anche alla verifica del gradimento da parte dei clienti delle modalità di servizio e alla loro eventuale implementazione sulla base dei risultati ottenuti, Enel ed Eni si propongono di procedere ad altre installazioni in tutta Italia.

Per Approfondire