Green

Vedi Tutte
Green

Nissan presenta la propulsione elettrica alimentata dal bioetanolo

Nissan presenta la propulsione elettrica alimentata dal bioetanolo

Il colosso giapponese presenta il prototipo e-Bio fuel-cell alimentato con derivati della canna da zucchero

Sullo stesso argomento

 Francesco Colla

martedì 16 agosto 2016 15:13

ROMA - La mobilità del futuro è elettrica e per produrre energia si stanno esplorando diverse soluzioni. Una delle più all’avanguardia sembra essere quella di Nissan che in concomitanza con le Olimpiadi di Rio ha annunciato il primo prototipo al mondo del veicolo Fuel-Cell ad Ossido Solido (Solid Oxide Fuel-Cell - SOFC) con propulsione elettrica generata da bio-etanolo.

CANNA DA ZUCCHERO -La scelta del Brasile non è certo stata casuale: non solo Nissan è tra i maggiori sponsor dei Giochi (cui ha fornito una flotta di ben 4200 veicoli), ma gli interessi del brand nell’area sono enormi. E in Brasile l’utilizzo del bioetanolo come carburante non è una novità: essendo un derivato della canna da zucchero è dagli anni ’70 che nel Paese verdeoro circolano auto con “motori flex”.La grande novità sta nel fatto che il modello presentato da Nissan, un veicolo commerciale leggero, utilizza diversi carburanti, compresi etanolo e gas naturale, per produrre elettricità ad alto rendimento.

COCKTAIL CON ACQUA - Il Presidente e Amministratore Delegato di Nissan, Carlos Ghosn ha dichiarato: “e-Bio Fuel-Cell offre un sistema di trasporto ecologico e crea opportunità per la produzione di energia nella regione, supportando allo stesso tempo, le infrastrutture esistenti. In futuro, e-Bio Fuel-Cell diventerà ancora più ecologica. L’acqua mescolata all’etanolo è più facile e sicura da maneggiare rispetto alla maggior parte degli altri carburanti. Poiché non è necessario creare nuove infrastrutture, ha un enorme potenziale per la crescita del mercato”.

600 KM DI AUTONOMIA - Il prototipo utilizza etanolo al 100 per cento o acqua mescolata ad etanolo per caricare una batteria da 24 kWh che consente un’autonomia di oltre 600 Km. Nissan condurrà ulteriori test in condizioni reali di utilizzo per le strade del Brasile.
 

Articoli correlati

Commenti