Green

Vedi Tutte
Green

NextEV Nio EP9, "missile" elettrico da 1.360 CV

NextEV Nio EP9, "missile" elettrico da 1.360 CV

La Nio EP9 passa da 0 a 100 km/h in 2,7 secondi e quando poi è arrivata a 200 km/h ne sono passati solo 7,1

Sullo stesso argomento

 Alessandro Vai

mercoledì 23 novembre 2016 15:44

ROMA - Il futuro dell’auto, volenti o nolenti, è elettrico e il concetto riguarda anche le supercar. O perlomeno è questo quello che viene da pensare guardando le prestazioni della Nio EP9, una sorta di missile a zero emissioni realizzato dalla start-up cinese (ma con sede a Londra) NextEV. La sua scheda tecnica è impressionante, perché parla di un megawatt di potenza e di prestazioni da Formula 1. L’equivalenza con i cavalli vapore dice 1.360 (6.334 Nm di coppia) e la presenza di quattro motori, ognuno dedicato a una singola ruota, massimizza la trazione.

RECORD - In questo modo la Nio EP9 passa da 0 a 100 km/h in 2,7 secondi e quando poi è arrivata a 200 km/h ne sono passati solo 7,1. La velocità massima, invece, non è sorprendente perché si ferma “solo” a 313 km/h, probabilmente per l’imponente carico aerodinamico che secondo il produttore raggiunge i 2.400 kg a 240 km/h, praticamente il doppio di una Formula 1. L’accelerazione laterale di 2,53 G e quella in frenata di 3,3 G sono commisurate. Tutto questo si traduce in prestazioni di altissimo livello e infatti NextEV ha dichiarato due nuovi record mondiali per i veicoli elettrici, quello del giro al Nurburgring in 7:05,12 e quello al Paul Ricard in 1:52,78.

IL RING - Per quanto riguarda il tempo sul circuito tedesco, bisogna dire che si inserisce al quinto posto nella classifica assoluta, battuto solo da una elite di auto come la Lamborghini Aventador e la Porsche 918 Spyder. «Nio EP9 è nata per spostare in avanti i limiti - ha detto William Li, fondatore e presidente della NextEV durante la presentazione alla Saatchi Gallery di Londra - e questa è la prima tappa della produzione automobilistica di Nio, una dimostrazione della nostra visione e delle nostre capacità tecniche e produttive».

PER POCHI - Realizzata interamente in carbonio, la EP9 pesa 1.745 kg e dispone di un pacco batterie estraibile, che si ricarica in 45 minuti e che assicura un'autonomia di 427 km. «Siamo convinti - ha aggiunto Li - che quando il possesso di un'automobile supera le aspettative allora anche i modelli elettrici diventeranno una scelta naturale per tutti, guidando un domani più sostenibile». Quanto alla produzione,  la Nio EP9 dovrebbe essere costruita in soli 6 esemplari, peraltro tutti già prenotati dagli investitori di NextEV. Pare, infine, che il ricavato sarà utilizzato per progettare e produrre e una supercar meno estrema entro il 2017. 

Articoli correlati

Commenti