Mercato

Vedi Tutte
Mercato

Mercato auto Italia, +14,4 a giugno, exploit di Jeep

Mercato auto Italia, +14,4 a giugno, exploit di Jeep

Prosegue il trend positivo del mercato dell’auto in Italia, con giugno che cresce del 14,4% e raggiunge il 6° incremento consecutivo a doppia cifra. Jeep a +308%

Sullo stesso argomento

di Francesco Colla

giovedì 2 luglio 2015 17:51

Secondo i dati diffusi dal Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti, le vetture immatricolate in giugno sono state 146.682: rispetto alle 128.272 dello stesso periodo 2014 significa un incremento del +14,4%. Giugno è il 13° mese consecutivo di crescita e il primo semestre dell'anno si chiude con un incremento del 15,2%, rispetto al periodo gennaio-giugno 2014. Il canale privati, in crescita del 27,3% beneficia delle offerte messe in atto dalle Case Costruttrici con le loro Reti di vendita, mentre si contrae il noleggio che flette dell’1,1% dopo un lungo periodo di progressione, a causa del naturale "ringiovanimento" delle flotte seguito ai massicci acquisti dei mesi scorsi.
 
 
“E’ chiaro che siamo soddisfatti di come siano andate le cose in questi primi 6 mesi - ha detto Massimo Nordio, Presidente dell’UNRAE, l’Associazione delle Case automobilistiche estere – anche se, per usare una metafora efficace, è come se fossimo passati da una febbre a 40° ad una di 38°. Con ciò, voglio dire che ancora non è stata adottata una terapia efficace per dare sostanza al canale di vendita più importante del nostro mercato, quello delle famiglie o dei privati, che però hanno dimostrato di ben reagire agli ingenti, ma necessariamente limitati, investimenti messi in campo dalle Case con le loro Reti”. “Questo – prosegue Nordio - insieme a quanto sta insegnando l’esperienza spagnola, dovrebbe dimostrare al Decisore Pubblico che rilanciare i consumi ed in particolare un settore cruciale per l’economia e l’occupazione nel Paese come l’auto, si può, anzi si deve. Sarebbe anche un segnale di sostanza sia per gli investimenti in produzioni, ricerca e sviluppo e centri di design che molti costruttori hanno già messo in campo in Italia, con benefico ritorno sui livelli di occupazione, sia per accelerare lo smaltimento del parco anziano”.

 

Da segnalare il periodo felice del Gruppo Fiat Chrysler: che anche a giugno ottiene un risultato migliore rispetto a quello del mercato, con le vendite aumentate del 20 per cento e la quota di mercato che raggiunge 28,4 per cento. Per FCA il primo semestre 2015 è quello con la crescita più alta degli ultimi 10 anni. Lo scorso mese si è chiuso con un nuovo exploit di Jeep che ha quadruplicato le vendite (+308,6 per cento) rispetto allo stesso mese dello scorso anno. Meglio del mercato anche Alfa Romeo (+17,05 per cento) e Lancia (+22 per cento). Il marchio Fiat ha immatricolato 30.300 vetture - il 12,6 per cento in più rispetto allo stesso mese dell'anno scorso - e ha ottenuto una quota del 20,7 per cento. Tra le performance particolarmente positive anche Lexus, +93,13%, il Gruppo Jaguar Land Rover +72,94%, il marchio Smart +66,255 e Mazda 46,35%.

 

(Nell'immagine lo stabilimento Fiat di Melfi) 

Per Approfondire

Commenti