Mercato

Vedi Tutte
Mercato

Volkswagen, Horn: «Abbiamo mandato tutto in vacca»

Volkswagen, Horn: «Abbiamo mandato tutto in vacca»

Il Ceo di Volkswagen USA all'indomani della bufera che ha coinvolto il Gruppo in America a causa delle manipolazioni dei dati sulle emissioni: «Riconquisteremo la vostra fiducia»

Sullo stesso argomento

 Francesco Colla

martedì 22 settembre 2015 09:26

Volkswagen nell'occhio del ciclone. E la bufera non si calmerà tanto presto: dopo l'ammissione di responsabilità da parte di Martin Winterkorn, numero uno del Gruppo di Wolfsburg, è la volta di Michael Horn, Ceo di Volkswagen USA, cospargersi il capo di cenere. Non dev'essere stat facile per il manager salire sul palco a New York, dove VW aveva organizzato ieri la premiere della nuova Passat per il mercato americano. Ma Horn non ha tergiversato, andando dritto al sodo: “Come avete visto fin da venerdì l’EPA, ha istituito un caso sul Volkswagen Group, che ha manipolato le centraline sulle nostre auto diesel – ha esordito Horn  – Martin Winterkorn ha assicurato che l’azienda darà tutta la cooperazione possibile alle agenzie e, ancor più importante, si è scusato per aver deluso i nostri clienti e il pubblico americano”. 

Ora Volkswagen, dopo un tracollo in Borsa dove il titolo ha perso il 22%, rischia di dover pagare una sanzione all'EPA senza precedenti: 37.500 dollari per ogni auto (si parla dei modelli diesel sul mercato USA) coinvolta, per un totale di oltre 480 mila esemplari. Si tratterebbe di 18 miliardi di dollari: “Siamo chiari su questo punto: la nostra azienda è stata disonesta nei confronti dell’EPA e con tutti voi. Abbiamo mandato tutto a putt… (letteralmente We totally screwed up Ndr) Ora dobbiamo sistemare queste auto ed evitare che ciò accada ancora. Questo tipo di comportamento, ve lo dico dal profondo del cuore, è completamente contrario ai nostri valori fondamentali. Riconquisteremo la vostra fiducia”. Ma nel frattempo ngli Stati Uniti si è scatenato un colossale processo mediatico, già battezzato Dieselgate, nei confronti del Gruppo tedesco e il profilo Facebook Volkswagen USA è stato letteralmente sommerso da messaggi di lamentele degli utenti.  

 

Per Approfondire

Commenti