Mercato

Vedi Tutte
Mercato

Dieselgate, Volkswagen presenta le soluzioni

Dieselgate, Volkswagen presenta le soluzioni

Sui motori 1.6 EA 189 verrà installato un “trasformatore di flusso”, mentre sui 2.0 sarà sufficiente un aggiornamento del software. 

Sullo stesso argomento

 

giovedì 26 novembre 2015 08:33

Il Gruppo Volkswagen ha presentato all’Autorità Federale per i Trasporti tedesca (KBA) le soluzioni tecniche specifiche per i motori EA 189 interessati nel Dieselgate, scandalo dei motori truccati che costringe il colosso di Wolfsburg a richimare milioni di auto in tutto il mondo equipaggiate con propulsori con cilindrata pari a 1.6 e 2.0 litri. Gli aspetti correttivi sono stati definiti per la maggior parte dei veicoli interessati e dopo l’implementazione delle misure tecniche, i veicoli soddisferanno i requisiti degli standard di emissioni vigenti. La soluzione tecnica finale per il motore Diesel 1.2 litri sarà presentata al KBA alla fine del mese e comprenderà probabilmente un aggiornamento del software.

Dieselgate, Volkswagen taglia 1 miliardo di investimenti

Volkswagen informa che "le misure tecniche sviluppate per i motori Diesel EA 189 interessati sono state presentate al KBA che, dopo un’attenta valutazione, le ha ratificate. C’è ora chiarezza sull’eliminazione delle irregolarità per il maggior numero dei veicoli coinvolti". In pratica sui motori 1.6 EA 189 verrà installato un “trasformatore di flusso” direttamente davanti al misuratore della massa d’aria. Si tratta di una griglia che riduce la formazione di vortici d’aria e di conseguenza aumenta in modo significativo la precisione nella misurazione del flusso. Il misuratore della massa d’aria determina quindi in modo più preciso la quantità di aria aspirata, che rappresenta un parametro molto importante per la gestione del motore nell’ottica di un processo di combustione ottimale. Su questo motore verrà inoltre eseguito un aggiornamento del software. Il tempo previsto per l’implementazione delle misure tecniche è di meno di un’ora. Sui motori 2.0, i primi a essere finiti nell'occhio del ciclone, sarà effettuato un aggiornamento del software, un intervento che richiederà circa mezz’ora. Il marchio tedesco assicura che le soluzioni tecniche progettate soddisferanno gli standard delle emissioni senza impattare su potenza, consumi e performance.

Dieselgate, le istruzioni per sapere se la propria auto è in regola

L’obiettivo è implementare l’aggiornamento tecnico da gennaio 2016: sulla base delle valutazioni attuali, tutte le misure che rientrano nell’azione, per le diverse varianti, saranno attuate nel corso dell’intero anno solare 2016. Volkswagen promette che il tempo necessario per l’esecuzione delle soluzioni tecniche sia il più breve possibile; tutti i clienti verranno contattati e, in caso di necessità, forniti di auto sostitutiva durante il tempo necessario agli aggiornamenti. Alla fine di novembre, saranno presentate al KBA anche le misure relative al motore Diesel 1.2 litri 3 cilindri.

Articoli correlati

Commenti