Mercato

Vedi Tutte
Mercato

Mercato auto Italia, a luglio +2,9%

Mercato auto Italia, a luglio +2,9%

Rallenta anche il cumulato dei 7 mesi che evidenzia una crescita a doppia cifra: +17,1% con 1.179.068 vetture vendute rispetto alle 1.006.867 del gennaio-luglio 2015

Sullo stesso argomento

 

martedì 2 agosto 2016 09:07

ROMA – A luglio 2016 il mercato italiano dell’auto rallenta ma continua a crescere, del 2,9% rispetto allo stesso mese del 2015. Tradotto in numeri vuol dire che le vetture immatricolate nel mese sono state 136.275, rispetto alle 132.485 dello stesso periodo 2015. Rallenta anche il cumulato dei 7 mesi che comunque evidenzia ancora una crescita a doppia cifra: +17,1% con 1.179.068 vetture vendute rispetto alle 1.006.867 del gennaio-luglio 2015. «Ce lo aspettavamo - ha detto Massimo Nordio, Presidente dell’UNRAE- considerati i primi 5 mesi nei quali il mercato si è sviluppato prevalentemente per le grandi campagne promozionali delle Case con le proprie reti, che ovviamente non potevano protrarsi a lungo»

Intanto il mese di luglio ha mostrato il primo calo dell’anno degli acquisti delle famiglie: -6% con 86.451 vetture immatricolate ed una quota che scende di quasi 6 punti al 62,9% del totale. Il cumulato dei primi 7 mesi rimane in attivo del 17,4%, confermando la rappresentatività al 61,6% del mercato. Parallelamente, spicca il segmento del noleggio a breve termine che cresce nel mese del 57,9%. Grazie anche alla buona dinamica del lungo termine (+13,6% nel mese), il noleggio nel suo complesso in luglio evidenzia un incremento del 21,9% a 21.856 immatricolazioni di autovetture, giungendo a rappresentare il 15,9% del totale mercato. Anche le vendite a società segnano una poderosa crescita: +21,3% a 29.060 vetture immatricolate.

Flettono i segmenti A (city car) e B (utilitarie), rispettivamente a -8,6% e -3,2% determinando anche un leggero calo delle immatricolazioni di vetture a benzina (-0,7%) che interrompono la serie positiva della prima parte dell’anno, con un cumulato che rimane in attivo del 27,2%. Sul fronte delle alimentazioni solo le vetture diesel e quelle ibride segnano in luglio un incremento dei volumi: +12% per il diesel che ottiene il 59% di quota (+19,9% in volume nei 7 mesi) e un incremento del 49,7% per le vetture ibride, all’1,9% del totale. Buona dinamica di crescita a doppia cifra per gli altri segmenti del mercato, in particolare, C al +10%  D al +23,6%, grazie anche all’andamento positivo di società e noleggi.

I marchi di FCA (escludendo Ferrari e Maserati) totalizzano nel complesso 39.234 unità nel mese (+4,8%), con una quota di mercato del 28,8% contro il 28,2% di un anno fa. Riportano risultati positivi nel mese i brand Fiat (+4,3%), Alfa Romeo (+6,1%) e Jeep (+18,7%), mentre resta stabile Lancia/Chrysler. Performance in crescita anche per Maserati (+2,5%). Nel progressivo da inizio 2016, le marche nazionali hanno immatricolato 344.380 autovetture, con una crescita del 19,9% e una quota di mercato del 29,2%, contro il 28,5% di un anno fa. Nel cumulato da inizio anno, tutti i brand italiani presentano risultati positivi, inclusi Ferrari, Maserati e Lamborghini.

Sono ancora sei le vetture italiane nella top ten di luglio. Resta in cima alla classifica la Fiat Panda (10.907 unità) seguita dalla Lancia Ypsilon (4.487) e al terzo dalla Fiat Punto (4.255) che risale di quattro posizioni. Al quinto posto troviamo Fiat 500L (3.648), mentre al settimo fa il suo ingresso nelle prime dieci la Fiat Tipo (3.159) seguita, all’ottavo, da Fiat 500X (3.155), che recupera una posizione rispetto al mese scorso. 

Articoli correlati

Commenti