Mercato

Vedi Tutte
Mercato

Mercato Auto: Ferrari, sarà un 2016 da record

Mercato Auto: Ferrari, sarà un 2016 da record

Il Cavallino sempre più rampante grazie alle nuove 8 cilindri. Marchionne: "Siamo perfettamente in linea con le previsioni"

Sullo stesso argomento

 

mercoledì 3 agosto 2016 14:32

ROMA - Ferrari ha reso noti i risultati relativi al secondo trimestre e al semestre conclusosi il 30 giugno 2016. Nel secondo trimestre sono state consegnate 2.214 vetture, con un incremento dell’8% rispetto allo stesso periodo del 2015.

LE 488 TIRANO - Il merito è soprattutto delle nuove 8 cilindri, la 488 GTB e la 488 Spider (la nostra prova su strada), le cui vendite sono aumentate del 16%, mentre le consegne dei modelli a 12 cilindri sono diminuite del 22%, a causa, sostiene il marchio di Maranello, della fine produzione della FF, nonché del fatto che la F12berlinetta sia giunta al suo 5° anno di commercializzazione, e in seguito all’esaurimento del lotto del modello LaFerrari, una serie speciale limitata. Questo calo è stato in parte compensato dall’introduzione della nuova F12tdf e ora si attende il debutto de LaFerrari scoperta al prossimo Salone di Parigi (vedi gallery). 

RICAVI RECORD - Per quanto riguarda i mercati, Europa, Medio Oriente e Cina hanno registrato un aumento delle richieste con la regione Emea cresciuta del 14% e il colosso asiatico a ben +26%, mentre il mercato americano rimane sostanzialmente stabile. I ricavi netti si sono attestati a 811 milioni di euro, con un incremento di45 milioni o del 5,9% (+6,2% a cambi costanti) rispetto al secondo trimestre 2015. L’Adjusted EBIT è pari a 156 milioni, con un incremento del margine di 310 pbs, l’utile netto adjusted è aumentato del 35%, attestandosi a 104 milioni mentre l’indebitamento industriale netto, in miglioramento rispetto a marzo 2016, è di 763 milioni di euro.

ANNO FENOMENALE - Confermate dunque le prospettive per il 2016, ovvero circa 8 mila consegne, incluse le supercar e ricavi netti pari a tre miliardi di euro. "Sono le condizioni minime - ha commentato Sergio Marchionne - che pensiamo di raggiungere". In attesa di ottenere risultati migliori in Formula 1, il presidente di Maranello si consola dunque con i dati economici: "Ci aspettiamo un anno fenomenale. Sono abbastanza soddisfatto dei progressi che stiamo facendo. Non ho notizie negative da darvi sul trimestre, che continua a mostrare la forza del marchio e dei prodotti." 

Ferrari 488 Spider, la prova su strada

Articoli correlati

Commenti