Sciopero dei trasporti venerdì 17: Roma rischia di restare paralizzata

L'Unione Sindacale di Base ha indetto un pesante stop per avere l'attenzione sulle richieste dei lavoratori: aderiscono Atac, Roma Tpl e Cotral, praticamente tutte le aziende che operano nella Capitale
Sciopero dei trasporti venerdì 17: Roma rischia di restare paralizzata
TagsRomascioperovenerdì 17

La giornata di venerdì 17 settembre sarà nefasta per tutti e non per scaramanzia, piuttosto per lo sciopero indetto dal Coordinamento Nazionale USB Lavoro Privato: Roma potrebbe restare completamente priva di trasporto pubblico.

Tutta la mobilità

Nell’iniziativa sono coinvolte sia la rete Atac sia quella di Roma Tpl, a cui si sono aggiunti i conducenti Cotral. Nel segno del monito “I diritti dei lavoratori sono sotto attacco”, l’Unione Sindacale di Base tuona con uno sciopero nazionale che rischia di inginocchiare la Capitale e molte altre città. A Roma, Atac gestisce bus, tram, metropolitana, ferrovie. La società Roma Tpl si occupa invece delle linee periferiche dei bus. Cotral, dal suo sito, ha aderito allo sciopero. Rischiano di saltare anche le tratte Roma-Lido, Roma-Viterbo e Roma-Pantano.

Orari e tratte

Lo sciopero inizierà alle 8:30 fino alle 17, poi dalle 20 fino a fine servizio. La circolazione si interromperà di primo mattino e sarà assicurata solo nella fascia 17-20, utile per chi esce da lavoro. Per il servizio notturno, invece, si prevedono stop da parte delle linee “n” nella notte tra giovedì 16 e venerdì 17. La notte successiva, invece, tra il 17 e il 18, si attendono variazioni per le linee 38, 44, 61, 86, 170, 246, 301, 314, 404, 444, 451, 664, 881, 916 e 980 e per le linee 314-404-444 di Roma Tpl.

Non solo i mezzi

Lo sciopero non riguarda solo i veicoli per il trasporto: anche le biglietterie, gli ascensori, i montacarichi e le scale mobili potrebbero non essere in funzione nelle stazioni ferroviarie, metropolitane e tramviarie. I disagi riguarderanno tutte le attività di Roma Servizi per la Mobilità.

Le motivazioni dell’USB

Ma perché questo sciopero è così totalizzante? La tensione è alta per i lavoratori del settore, in attesa dell’esito della vertenza sul rinnovo contrattuale. Le richieste vanno dalla riduzione dell’orario di lavoro al salario minimo per legge, ma la priorità è per la nazionalizzazione dei settori e delle aziende strategici. Nel comunicato pubblicato sul sito, l’USB elenca tutte le richieste e le motivazioni dell’iniziativa.

Roma: sassaiola contro bus Atac: ferito un autista

Corriere dello Sport in Offerta!

Ripartono le coppe europee

Abbonati all'edizione digitale con un maxi-sconto del 56%!

Sempre con te, come vuoi

Edizione digitale
Edizione digitale

Commenti