Toyota mette a disposizione i suoi brevetti
New Mobility
0

Toyota mette a disposizione i suoi brevetti

    L’azienda giapponese cerca di divulgare e rendere più rapido il processo di elettrificazione globale della mobilità. I brevetti sono quasi 24 mila, frutto di 20 anni di lavoro e massicci investimenti

Condivisione, uno degli obiettivi verso la mobilità futura. E Toyota si porta avanti, perché più Costruttori e aziende portano avanti  lo sviluppo di nuovi sistemi e più in fretta si ottengono risultati e si arriva a soluzioni globali. Il Costruttore giapponese ha così deciso di mettere a disposizione qualcosa come 24mila suoi brevetti per promuovere l’elettrificazione globale. Sono il risultato, il frutto di più di 20 anni di sviluppo della tecnologia ibrida elettrica in cui il brand giapponese ha profuso tempo, investimenti copiosi e risorse, ma anche il sudore dei suoi lavoratori di ogni grado, per sviluppare “una mobilità sostenibile capace di contrastare la crescita delle emissioni”.

Tutto questo però deve avere una continuità e un rapido sviluppo globale, altrimenti il viaggio verso il futuro avverrà a velocità diverse e con notevoli ritardi. Per questo motivo Toyota Motor Corporation (Toyota) ha annunciato due misure legate ai brevetti e alle competenze tecniche del brand, studiate per promuovere la diffusione dei veicoli elettrificati e al tempo stesso per utilizzare le tecnologie attualmente disponibili.

SUPPORTO A PAGAMENTO 

La prima mossa è "la concessione dell’utilizzo a titolo gratuito di quasi 24.000 brevetti di sua proprietà (inclusi alcuni in attesa di omologazione) relativi all’elettrificazione delle automobili. In secondo luogo Toyota offrirà un supporto tecnico, a pagamento, a tutti i costruttori che svilupperanno e venderanno veicoli elettrificati utilizzando motori, batterie, Power Control Unit, ECU ed altre tecnologie sviluppate da Toyota, come parte dei loro sistemi di trazione".

La decisione di concedere i propri brevetti "punta a promuovere ulteriormente la diffusione dei veicoli elettrificati, aiutando i governi, i costruttori e la società in generale a raggiungere gli obiettivi fondamentali imposti dal cambiamento climatico" spiegano in Toyota.

TECNOLOGIE IN USO 

Dunque sono disponibili tecnologie avanzate presenti su auto elettrificate già circolanti, nello specifico relativi al sistema ibrido-elettrico HEV con cui Toyota ha migliorato le prestazioni e l’efficienza, ha potuto ridurre dimensioni, peso e costi della componentistica.

Citiamo in particolare i brevetti relativi ai singoli componenti e a sistemi quali i motori elettrici, le Power Control Unit (PCU) e i sistemi di controllo: tecnologie chiave applicabili allo sviluppo di diverse tipologie di vetture, tra cui gli HEV, i veicoli Plug-in (PHEV) e i veicoli alimentati da celle a combustibile (FCEV).

COLLABORARE 

Spiega Shigeki Terashi, Membro del Board e Vice Presidente Esecutivo di Toyota Motor Corporation: "Basandoci sull’elevato volume di richieste che riceviamo per i nostri sistemi da parte di altre aziende, consapevoli dell’esigenza di incrementare il numero di vetture elettrificate per far fronte alle questioni ambientali moderne, abbiamo deciso che è giunto il momento di collaborare. Se il numero dei veicoli elettrificati dovesse incrementare sensibilmente nei prossimi 10 anni, questa diventerebbe la tipologia standard dei nostri mezzi di trasporto, e noi vogliamo essere protagonisti di questo cambiamento".

 

Tutte le notizie di New Mobility

Per approfondire

Commenti

Potrebbero interessarti

In edicola

In edicola

Prima pagina