Corolla e Rav4, due modelli da 5 stelle
New Mobility
0

Corolla e Rav4, due modelli da 5 stelle

Il risultato dei Crash Test ha evidenziato la validità dei sistemi di sicurezza delle novità di Toyota. Gran parte del merito è legato all’adozione della piattaforma TNGA

Sicurezza innanzitutto, è uno dei parametri che attira l’attenzione di chi oggi deve comprare un’auto nuova. E quando nasce un nuovo modello, o ne viene aggiornato uno già esistente, c’è un passaggio fondamentale che tiene sulle spine un Costruttore: il Crash Test Euro NCAP. Nel corso degli ultimi anni i sistemi di sicurezza e di assistenza alla guida hanno avuto una evoluzione gigantesca nelle proporzioni e nei tempi di applicazione.

Le auto sono sempre più dotate di sistemi aggiornati e all’avanguardia, di conseguenza cresce il livello di sicurezza ma anche di serenità a bordo e di facilità di guida. Basti pensare alla correzione della traiettoria, alla frenata automatica, alle illuminazioni, alla sorveglianza degli angoli bui e ai numerosi sistemi di allarme e di avviso dei pericoli. Ma al tempo stesso sono diventati ancor più severi i metodi di valutazione dei livelli di sicurezza, i crash test che assegnano le stelle in vari settori dando così la dimensione e una scala di valori a ogni modelli. 

Toyota ha lavorato molto sulle nuove tecnologie e i risultati sono testimoniati proprio da queste valutazioni. Per esempio, la nuova Corolla e il nuovo RAV4 lanciati all’inizio del 2019 hanno ottenuto le 5 stelle nel nuovo e più severo regime di test condotto dall’organismo European New Car Assessment Programme. 

Test EuroNCAP: 5 stelle per 7 auto, Mazda 3 al top

4 categorie

Corolla e RAV4 hanno registrato risultati eccellenti in tutte le 4 categorie Euro NCAP, che sono Occupanti, adulti e bambini, Utenti vulnerabili della strada, Safety Assist.  La nuova Corollla ha ottenuto 95% (Adulti), 84% (Bambini), 86% (utenti strada), 787% (Safety Assist), mentre Rav 4 ha ricevuto 93% (Adulti), 87% (Bambini), 85% (Utenti Strada), 77% (Safety Assist). 

 

 

Auto più vendute al mondo, ancora prima la Toyota Corolla

Di serie

Il risultato, una ottima performance globale dimostrata nel crash test, è stata ottenuta per entrambi i modelli grazie all’adozione della piattaforma TNGA (Toyota New Global Architecture), che sfrutta nel migliore dei modi alcuni rinforzi strategici e presenta componenti in acciaio a elevata rigidità per migliorare l’assorbimento degli impatti.

Il Costruttore giapponese ha sposato la filosofia della democratizzazione delle nuove tecnologie per la sicurezza, così tutti i modelli Corolla e RAV4 dispongono del pacchetto Toyota Safety Sense 2.0 di serie, che include oggi le versioni aggiornate di diversi sistemi, tra cui quelli Pre-Collisione (PCS), Cruise Control Adattivo (ACC), Avviso Superamento Corsia (LDA), Riconoscimento Segnaletica Stradale (RSA) e Abbaglianti Automatici (AHB). E al tempo stesso introduce nuovi sistemi come il Cruise Control Adattivo Full Range con Stop&Go e il Mantenimento Attivo delle Corsia (LTA), per un supporto alla guida senza precedenti.

Toyota Corolla 2019: video

I sistemi

Il sistema di pre-collisione, in dotazione sia sulla nuova Corolla sia sul nuovo RAV4, ha ottenuto il massimo punteggio nei test a velocità ridotte (quelle tipiche dei contesti urbani), riuscendo a prevenire qualsiasi tipo di impatto con tutte le velocità previste dai test. Il sistema di sicurezza Toyota Safety Sense 2.0 ha dimostrato una buona performance anche con velocità più sostenute: in caso di avvicinamento ad un veicolo fermo oppure a una vettura in fase di decelerazione, gli impatti sono stati evitati nella maggior parte dei casi, mentre negli altri (impatti inevitabili)  le conseguenze sono state ridotte al minimo.

 

Tutte le notizie di New Mobility

Per approfondire

Commenti

Potrebbero interessarti

In edicola

In edicola

Prima pagina