News motori

Vedi Tutte
News motori

Ford Focus SW - Hyundai i30 SW. USA – Corea 3-0

Modelli a confronto: Ford Focus Station Wagon batte Hyundai i30 Wagon. Consumi e tecnologia fanno la differenza. 

 

venerdì 15 maggio 2015 16:46

ROMA - Il segmento delle station wagon compatte è da sempre uno dei più vivaci, agguerriti e importanti sul mercato italiano. Auto versatili a cui gli utenti chiedono tutto. Spazio e comfort, in primis, per portare in vacanza la famiglia o soddisfare le proprie esigenze durante il tempo libero, ma anche prestazioni per divertirsi fuori città, ma soprattutto tecnologia, il must del nuovo millennio. Senza parlare dei consumi: in tempi di crisi economica l’occhio dell’automobilista diventa sempre più oculato. Oggi mettiamo a confronto due novità del segmento, la Ford Focus Wagon 1.5 TDCi 105CV S&S ECOnetic Business e la Hyundai i30 Wagon 1.6 CRDi Business. Entrambe in allestimento top di gamma con motorizzazioni diesel di potenza media.

CONSUMI - Partiamo dalle dimensioni: Focus Wagon è più spaziosa, con una lunghezza di 456 centimetri e una larghezza di 182 contro i 449 e i 178 della Hyundai. Parlando di peso la bilancia pende nettamente a favore della Ford: solo 1374 kg contro i 1469 della Hyundai. Su un’auto di “taglia media”, 95 kg di differenza contano. E lo si vede dai consumi: il 4 cilindri diesel 1.5 litri da 105 cavalli dell’Ovale Blu è quasi astemio, con 29,4 chilometri con un litro di gasolio ed emissioni (da record) di 88 grammi di Co2 al chilometro. Valori migliori di molte delle citycar in circolazione: basti pensare che la Renault Twingo con motore (benzina) da 70 cv percorre 23,8 km con un litro con emissioni di 95 g/km. Ma torniamo alla i30 Wagon: il CRDi 1.6 litri da 110 cavalli consente di percorrere 25,6 km con un litro con emissioni di 102 grammi di Co2 al chilometro. Prestazioni simili, sia come velocità di punta che come scatto 0-100, per le due auto. 
 
TECNOLOGIA - Passiamo alla tecnologia: il nuovo sistema di infotainment Sync 2 Ford è un piccolo capolavoro. Non solo lo schermo touchscreen da 8 pollici ad alta risoluzione consente di visualizzare il navigatore, le immagini della retrocamera (entrambi di serie sull’allestimento in questione), l’autoradio e tutti gli accessori che ormai si danno per scontati. Il fiore all’occhiello è il sistema di comandi vocali intelligente: al conducente è sufficiente pronunciare (ad esempio) “ho caldo” e il computer di bordo aziona il condizionatore. Oppure per ascoltare una canzone basta dire il titolo. Dire, non scandire, c’è differenza. Fantascienza, fino a pochi anni fa. Invece l’infotainment Hyundai, è dotato di un display touch di dimensioni inferiori. Insomma la tecnologia di bordo della Casa americana si fa nettamente preferire a quella della coreana. 

SICUREZZA – Ford ti salva la vita offrendo un sistema di sicurezza normalmente presente su modelli di gamma superiore, come l’autonomous emergency braking, che in caso di emergenza non rilevata dal conducente attiva automaticamente i freni.  In assenza di questo formidabile sistema, la Hyundai impatta con la Ford solo su gli altri normali meccanismi di prevenzione: 6 airbag, sistemi di controllo di stabilità e trazione, assistenza in salita e sistema di monitoraggio pressione pneumatici. 

CONCLUSIONI – I prezzi simili delle due vetture sono ampiamente superati dal gap tecnologico favorevole a Ford. Infatti per 750 euro la Casa statunitense offre un upgrade degno del segmento premium: il Tech Pak comprensivo di Active City Stop, sensori di parcheggio anteriori e laterali ma soprattutto l’innovativo Active Park Assist, l’ormai famoso pilota automatico che parcheggia l’auto da sola. Insomma, da una parte abbiamo il presente, dall’altra il futuro. 
 

Per Approfondire