News motori

Vedi Tutte
News motori

Gran Premio Nuvolari: il via da Mantova

Gran Premio Nuvolari: il via da Mantova

Oltre 330 equipaggi, 19 Nazioni rappresentate e 50 Case diverse per la prestigiosa gara di auto d’epoca. Che per la prima volta arriva in Toscana

 

sabato 19 settembre 2015 20:01

Ha preso il via da poco la 25esima edizione moderna del Gran Premio Nuvolari che celebra l’importante traguardo con numeri da record. Per correre i 1.060 chilometri della storica gara, sono arrivati ben 330 equipaggi (mai così numerosi) provenienti da 19 diversi paesi: Argentina, Australia, Austria, Belgio, Germania, Giappone, Italia, Lussemburgo, Montecarlo, Olanda, Paesi Bassi, Polonia, Regno Unito, Russia, San Marino, Spagna, Stati Uniti, Svizzera, Uruguay. Con le sue 330 vetture, il Gran Premio Nuvolari si conferma la seconda manifestazione di regolarità di auto storiche al mondo, dopo la mitica Mille Miglia.


EDIZIONE RECORD - Da record anche il numero di marchi rappresentati: 50 le case automobilistiche che si sfideranno, dalla Bentley, la più antica in gara, per seguire poi con Alfa Romeo, Aston Martin, Audi, BMW, Bugatti, Ferrari, Fiat, Ford, Jaguar, Lancia, Mercedes, Porsche, Triumph, Volvo e tante altre. Mantova Corse, ACI Mantova e Museo Tazio Nuvolari, insieme al main sponsor Audi, a Eberhard & Co. - sponsor e official timekeeper dell'iniziativa, e a Banca Generali - ultima grande realtà internazionale che ha creduto nell'evento - per questo grande anniversario hanno creato un programma che rimarrà nel ricordo dei partecipanti e degli appassionati.


IL MITO - Un’iniziativa tutta italiana, che celebra il grande mito di Tazio Nuvolari grazie a una manifestazione dalle diverse connotazioni: tecnica, sportiva, rievocativa e storica, ma anche turistico/culturale itinerante, attraverso luoghi di singolare bellezza. I 330 equipaggi, con le loro vetture prodotte dal 1919 al 1969, transiteranno per i centri storici di alcune tra le più belle città d’Italia: da Mantova, con il Palazzo Ducale, reggia rinascimentale dei Gonzaga, a Ferrara, con il Castello Estense, passando per Pisa, Livorno, Volterra, Siena, Arezzo, Città di Castello, Rimini, Urbino. Gioielli del Rinascimento e paesaggi unici come le colline toscane, i passi appenninici della Cisa e di Bocca Serriola, che faranno da cornice straordinaria a una gara unica nel suo genere, capace di attirare appassionati da tutto il mondo, a conferma della validità della manifestazione mantovana. Un percorso ricco di storia, dunque, ma anche di fascino, in grado di rievocare i tempi della Dolce Vita di Fellini, con Rimini e il Grand Hotel, e di tutta la Versilia protagonista delle indimenticabili estati degli Anni ’50 e ’60.


IL PROGRAMMA - Oggi le auto sono partite da piazza Sordello, a Mantova, alla volta dei 1.060 chilometri di percorso per sfidarsi in 81 prove cronometrate (P.C.) e 5 prove di media (P.M.). Durante i tre giorni del Gran Premio, sono state rievocate tre famose gare automobilistiche che videro Tazio Nuvolari indiscusso protagonista: ieri la “Coppa Giorgio e Alberto Nuvolari” a Mantova, oggi la “Coppa Ciano” a Livorno e domani la “Coppa Luigi Arcangeli” sulle colline di Romagna. Ognuno di questi tre eventi decreterà un vincitore che verrà premiato al termine di ogni tappa.

Per Approfondire

Commenti