News motori

Vedi Tutte
News motori

Ferrari vince il premio Engine of the year con la 488 GTB

Ferrari vince il premio Engine of the year con la 488 GTB

Il 3.9 V8 bi-turbo esprime 670 CV a 8.000 giri e 760 Nm a 3.000 giri, facendo scattare la berlinetta di Maranello da 0 a 100 km/h in 3 secondi

Sullo stesso argomento

di Alessandro Vai

venerdì 3 giugno 2016 10:23

ROMA - Ferrari vince l’edizione 2016 del prestigioso premio Engine of the year, meritandosi per la prima volta il riconoscimento grazie al motore sovralimentato della 488 GTB, un V8 bi-turbo da 3.9 litri di cilindrata capace di esprimere 670 CV a 8.000 giri e 760 Nm di coppia a 3.000 giri. Numeri che permettono alla berlinetta di Maranello di scattare da 0 a 100 km/h in 3 secondi, di arrivare a 200 km/h in 8,3 s e di superare i 330 km/h. Tutto questo consumando, in media, 11,4 L/100 km ed emettendo 260 g/km di CO2. L’efficienza termica, quindi, è ai massimi livelli ed è questa la ragione principale della vittoria del motore del Cavallino Rampante.
 
Vittoria assoluta che la Ferrari non aveva mai colto, limitandosi a quelle di categoria, dove peraltro ha primeggiato anche stavolta con il 6.3 da 740 CV della F12tdf, che negli “oltre 4 litri” ha battuto il V10 5.2 Audi e il V8 5.5 Mercedes-AMG. L’impresa della Ferrari è degna di nota, anche perché da otto anni non vinceva un motore con più di quattro cilindri e da dieci il vincitore non ne aveva più di sei. Inoltre, è la seconda volta che il premio va a una Casa italiana, dopo il riconoscimento riscosso nel 2011 da Fiat per il TwinAir. A questo proposito, è curioso notare che nemmeno un motore diesel è riuscito a vincere una categoria di cilindrata.
 
Tornando al premio assoluto, invece, dietro il plurifrazionato Ferrari si è piazzato il 1.5 3 cilindri turbo ibrido della BMW i8, seguito dal nuovo boxer 6 cilindri della Porsche 911, che quest’anno si è convertito alla sovralimentazione. Quanto ai motori green, infine, il premio è andato per il terzo anno di fila alle Tesla, con la piattaforma della Model S e della Model X. Qui i risultati completi.

Articoli correlati

Commenti