Honda CR-V, la rivoluzione è Hybrid

Debutta a febbraio in Italia con l'innovativo sistema Intelligent Multi Mode Drive a prevalente trazione elettrica con quella a benzina usata soprattutto per produrre energia: prezzi a partire da 32.900 euro
Honda CR-V, la rivoluzione è Hybrid
Gianluigi Giannetti

Una rivoluzione silenziosa, ma pur sempre una rivoluzione. Honda debutta in Europa con la nuova CR-V Hybrid, ovvero equipaggiata con l'innovativo sistema di populsione ibrida Intelligent Multi Mode Drive a prevalente trazione elettrica.

Un passo avanti deciso quello di Honda, che trasforma schemi già visti in una piattaforma del tutto nuova, già predisposta per varianti ibride plug-in e sopratutto 100% EV.

Bastano i numeri ad inquadrare la portata del cambiamento. CR-V Hybrid è equipaggiata con un motore elettrico da 135 kW/184 cv di potenza e 315 Nm di coppia abbinato ad un secondo propulsore a benzina i-VTEC a ciclo Atkinson di due litri con potenza massima di 145 cv e 175 Nm. Dunque, per la prima volta in un sistema ibrido, la prevalenza nella potenza va al motore elettrico. Quello a benzina viene utilizzato prevalentemente per produrre energia elettrica, attraverso l’alternatore, necessaria al motore elettrico per muovere la vettura oltre che caricare la batteria agli ioni di litio da 1 kW e, quando serve, per fungere da booster sulle ruote.

Tre le modalità di funzionamento: EV Drive, con la batteria agli ioni di litio che alimenta direttamente il propulsore elettrico per una autonomia di 2 km; Hybrid Drive, in cui il motore viene fatto girare nella zona di maggior rendimento per alimentare il generatore elettrico, che a sua volta alimenta il motore elettrico collegato alle ruote; ed Engine Drive, in cui il motore è collegato direttamente alle ruote attraverso il blocco di un’apposita frizione.

Nella guida in città, CR-V Hybrid passa dalla modalità EV Drive (80% mediamente) a quella Hybrid Drive (20%) e viceversa, per ottimizzare l’efficienza. Nella modalità Hybrid Drive l’energia in eccesso prodotta dal motore a benzina può anche essere sfruttata per ricaricare le batterie attraverso il generatore. La modalità EV Drive a emissioni zero è assicurata dalla batteria, mentre la modalità Engine Drive risulta la più efficiente per la guida alle alte velocità e può essere integrata dalla funzione “boost on -demand” offerta dal propulsore termico per integrare, in determinate condizioni, la coppia del motore elettrico.

Nella guida extra-urbana (40-80 km/h), CR-V Hybrid viaggia in genere in modalità EV per circa la metà del tempo. A velocità autostradali (80-120 km/h) la modalità EV Drive coprirà circa un quarto del percorso.

Il consumo medio omologato è di 5,3 e 5,5 l/100 km (NEDC), rispettivamente per la 2 e la 4 ruote motrici, con emissioni di CO2 pari a 120 e 126 g/km. Il nuovo CR-V Hybrid arriverà a fine febbraio e sarà disponibile soltanto in versione a 5 posti con prezzi a partire da 32.900 euro (2WD) e 38.000 euro (AWD). 

Corriere dello Sport in abbonamento

Insieme per passione, scegli come

Abbonati all'edizione digitale del giornale. Partite, storie, approfondimenti, interviste, commenti, rubriche, classifiche, tabellini, formazioni, anteprime.

Sempre con te, come vuoi

Edizione digitale
Edizione digitale

Commenti