Volkswagen ID R Pikes Peak, al Nurburgring per battere la NIO EP9
News motori
0

Volkswagen ID R Pikes Peak, al Nurburgring per battere la NIO EP9

Il prototipo elettrico sfida il tempo ottenuto dalla NIO EP9 e vuole diventare l'auto elettrica più rapida sulla Nordschleife. Obiettivo, il tempo di 6'45"90 a 185 orari di media

Conquistata la vetta della Pikes Peak, con il tempo record di 7’57”148, l’obiettivo si sposta sull’Inferno Verde. Volkswagen ID R Pikes Peak proverà a detronizzare NIO EP9, attuale detentrice del giro più veloce sulla Nordschleife, la prossima estate, ancora con Romain Dumas al volante. Diventare l’auto elettrica – un prototipo in tutto e per tutto – più veloce sui 20 km e 832 metri del Nurburgring è la missione che attende il laboratorio di ricerca che è la ID R, massima espressione della famiglia Volkswagen ID pronta al debutto con la berlina ID.

Le sfide che affronterà al Nurburgring sono del tutto diverse dalla Pikes Peak, ragion per cui verranno apportate sostanziali modifiche al prototipo, anzitutto nella configurazione aerodinamica e i test inizieranno dalla primavera, su diversi circuiti. Il motivo è semplice: correre ai 4.000 metri di altitutine della Pikes Peak richiede massimi livelli di carico aerodinamico per ricercare il necessario grip, in virtù della ridotta densità dell’aria che si traduce in una minore efficienza delle ali.

Al Nurburgring si potrà correre con diverse specifiche, vista la quota tra i 300 e 600 metri sul livello del mare, per non sacrificare la velocità massima sui tanti allunghi presenti. Il tempo da battere è il 6’45”90, a 185 km/h di media ottenuto dalla NIO EP9, ben lontano dal crono in assoluto più veloce di sempre, ottenuto dalla Porsche 919 Hybrid Evo, nella sua seconda carriera di cacciatrice di primati dopo quella di regina del WEC: 5’19”546 nel 2018, ottenuto con Timo Berhnard al volante.

La Volkswagen ID R Pikes Peak svilupperà il progetto partendo dal sistema con due motori elettrici per 680 cavalli complessivi e una massa inferiore a 1.100 kg, pilota compreso.

Vedi tutte le news di News motori

Per approfondire

Commenti

Potrebbero interessarti