Carburante: spesi 59 miliardi dagli italiani nel 2018
News motori
0

Carburante: spesi 59 miliardi dagli italiani nel 2018

La principale spesa per l'automobile resta per benzina e gasolio. Altro che elettriche: nel 2018 sono aumentati i consumi, oltre che i costi

Sono stati 59 i miliardi di euro spesi dagli italiani, privati e imprese, nel 2018 per il rifornimento di benzina e gasolio di autovetture. Più di un miliardo di euro a settimana. Per la precisione, 59,083 miliardi: un numero che conferma, se qualcuno avesse ancora dei dubbi, che quella per i carburanti è la principale voce di spesa degli italiani per l’acquisto e la gestione delle auto. 

Elettriche? Come hanno confermato i dati di UNRAE, gli italiani vanno quasi esclusivamente a carburante. Infatti rispetto al 2017, nel 2018 la spesa è aumentata di 5,615 miliardi (+10,5%) per l’effetto congiunto di una crescita dei consumi del 3,3% e dei prezzi alla pompa che, sulla base delle elaborazioni del Centro Studi Promotor, nel 2018 sono stati mediamente più alti che nel 2017 del 5% per la benzina e del 7,8% per il gasolio. Aumenti non certo marginali.

Di questo balzo ha beneficiato in primo luogo l’Erario che, secondo il CSP, ha incassato nel corso dell’anno 35,752 miliardi con un incremento di 1,806 miliardi sul 2017 (+5,3%). Anche la quota della spesa che va all’industria e alla distribuzione, cioè la componente industriale, ha beneficiato: 23,331 miliardi con un incremento del 19,5% sul 2017.

La causa principale dell’aumento è stato il livello dei prezzi che, dopo il minimo toccato a metà 2017, sono stati interessati da forti spinte alla crescita culminate nei massimi della seconda settimana di ottobre (1,665 euro al litro per la benzina; 1,566 euro al litro per il gasolio). A partire dalla terza settimana di ottobre la tendenza si è bruscamente invertita con cali consistenti nell’ultima parte dell’anno. Il 2019 inizia sotto buoni auspici per gli utilizzatori anche se l’incertezza del quadro internazionale non permette previsioni con accettabile margine di sicurezza.

Vedi tutte le news di News motori

Per approfondire

Commenti

Potrebbero interessarti