Toyota Supra GT4, il futuro è leggerezza
News motori
0

Toyota Supra GT4, il futuro è leggerezza

Dalla versione da corsa presentata a Ginevra si punta a una proposta stradale più estrema, per centrare un rapporto peso-potenza più favorevole  

Le indicazioni sembrano abbastanza chiare. Il progetto di Toyota Supra GT4 presentato al Salone di Ginevra ha tutta l'aria di voler seguire la strada che conduce a una versione più sportiva della coupé da 340 cavalli e motore tre litri. Insomma, non un mero esercizio tecnico. 

Avrà la sigla del reparto corse completata dalla specializzazione del Nurburgring: GRMN – Gazoo Racing Meister of Nurburgring, che per prima (e unica finora) ha sfoggiato Toyota Yaris. Sportivissima utilitaria realizzata in tiratura limitata e, dalle parole del responsabile dello sviluppo della coupé, Tetsuya Tada, strada percorribile anche con Supra.

È da escludere che sotto il cofano possa finire il sei cilindri 3 litri destinato alle BMW M, l’unità da 500 cavalli che andrà su nuova BMW M3 e M4, già presentata su X3M e X4M.

Piuttosto, la via da seguire sarà quella dell’alleggerimento. Meno massa (Supra GR da 340 cavalli dichiara 1.520 kg) e un incremento relativo della cavalleria dal 3 litri in questione, per centrare un rapporto peso-potenza più favorevole e completarlo con un assetto specializzato.

Come non vedremo una Supra roadster e scarsissime sono le possibilità di una variante Targa – per questioni di praticità nella gestione del tetto rimovibile – così non vi sono, al momento, discussioni in essere sulla possibilità di installare il Twin Power Turbo delle BMW M. 

Tada ha confermato a Top Gear l’esistenza di un percorso di sviluppo scandito da passaggi annuali, che andranno ad aggiornare la coupé una volta sul mercato Passaggi che riguarderanno anche l’introduzione dell’unità “base”, il 2 litri da poco meno di 200 cavalli. 

Vedi tutte le news di News motori

Per approfondire

Commenti

Potrebbero interessarti